IN VIAGGIO SU BINARI SENZA TEMPO

La Fondazione FS Italiane rilancia quattro vecchie linee ferroviarie per rafforzare la sua mission: preservare e consegnare, a vantaggio anche delle generazioni future, il Patrimonio di storia e di tecnica del trasporto ferroviario in Italia.

Vecchie linee che, oggi prive di servizi di trasporto pubblico locale, sono state individuate per entrare a far parte di un vero e proprio “museo dinamico” che la Fondazione intende e preservare in quanto tratte storico-turistiche.
Ecco quali sono:

  • Ferrovia del Lago: da Palazzolo sull’Oglio a Paratico/Sarnico sulle rive del Lago d’Iseo;
  • Ferrovia della Val d’Orcia: da Asciano a Monte Antico nell’incantevole paesaggio delle “Crete Senesi” ;
  • Ferrovia del Parco: da Sulmona a Castel di Sangro, la seconda ferrovia più alta d’Italia dopo il Brennero- passando per Roccaraso e i boschi della Majella.
  • Ferrovia dei Templi: da Agrigento Bassa a Porto Empedocle, tra i Templi della Magna Grecia,Patrimonio Unesco.

Grazie alla collaborazione con Rete Ferroviaria Italiana, verrà consentito per turisti e visitatori il transito dei convogli a bassa velocità così da far rivivere emozioni e ritmi di altri tempi. Sui binari correranno affascinanti treni composti da rotabili storici di proprietà della Fondazione, che viaggeranno secondo un calendario prestabilito ma che potranno anche essere noleggiati per gite “su misura”.

Per maggiori informazioni e per conoscere tutte le iniziative in programma potete visitare il sito della Fondazione Ferrovie dello Stato.

In copertina: take me out © Acido nucleico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *