VEICOLI ELETTRICI. COSA ACQUISTARE CON GLI INCENTIVI

La gamma dell’elettrico si allarga. Dal 2013 nuovi veicoli sono sul mercato per un’offerta che copre diverse esigenze. Le aziende produttrici che investono nella rivoluzione “zero emission” sono sempre di più, tutte pronte agli incentivi del 14 marzo per stimolare un mercato ancora lento a causa dei costi elevati dei veicoli. Le proposte variano dall’utilitaria, alla macchina di lusso, al furgoncino come il Kangoo della Renault. Diamo un’occhiata al mercato per orientarci nella scelta.
La Citroën ha creato la C-Zero, piccola, per la città, con un’autonomia di 150 km e velocità massima di 130 km/h. Il motore elettrico sviluppa una potenza di 49kW. Con una presa domestica di 220V si ricarica in 9 ore, con un presa di ricarica rapida si può ricaricare all’80% in mezz’ora. Il prezzo parte da 30.400 euro. Stessa cifra, utilizzo e autonomia anche per l’elettrico Peugeot, la iOn. Anche per il modello della casa francese la ricarica all’80% si completa in 30 minuti. In 5 minuti si raggiunge invece il 25% di carica, con un sistema rapido. La ricarica standard è di 6 ore. Poco meno di 37.000 euro invece per la Mitsubishi i-Miev, con una velocità massima di 130 km/h, cinque porte, carica in 6 ore con una presa da 200V.
Per la città è elettrica anche la due porte della Renault, la Twizy. Agile, per spostamenti brevi, dal design futuristico. Prezzo da meno di 7.000 euro con un noleggio batteria da 50 euro al mese. La versione Twizy 45 può essere guidata dai 14 anni con un patentino, la versione Twizy invece richiede la patente A1, A o B. Sulla stessa linea la Birò dell’Estrima, a metà tra auto e motorino. Piccola, per la città è anche l’elettrico di Smart, la Smart fortwo eletric drive, con due modelli, coupé e cabrio. L’autonomia è di 145 km. La cabrio parte da oltre 22.000 euro. Da meno di 10.000 euro invece il prezzo di partenza per la coupé. Piccola e per la guida dei più giovani (dai 16 anni) anche la Tazzari Zero con un’autonomia di 150-200 km.
Per altre esigenze, fuori dalla città, la Leaf della Nissan, a cinque posti, con una velocità massima di 145 km/h e un’autonomia media di 175 km. Prezzo a partire dai 30.000 euro.
Per tutt’altri “palati” il Model S, il lusso elettrico della Tesla, in produzione, che permette di raggiungere i 100 km/h in meno di 5 secondi e a una velocità di 88 km/h. Ha un’autonomia stimata di 480 km, è omologata per 5 adulti più 2 bambini. Prezzo a partire da oltre 72.000 euro.
Discorso a parte è da fare per la Chevrolet Volt e l’Opel Ampera, le due “range-extended”, elettriche ma con un motore a benzina che funge da generatore. L’Ampera, a cinque porte, ha un’autonomia di 500 km e un costo intorno ai 45.500 euro. Circa mille euro in meno per la Chevrolet Volt con un motore di 151 cavalli e caratteristiche simili all’Ampera.
Intanto il mercato attende l’arrivo della Zoe della Renault, della versione elettrica della Ford Focus e della BMW i3 Concept.

[print_gllr id=10991]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *