SMART CITY: LINEE GUIDA E APPUNTAMENTI

Roma non è stata costruita in un giorno, e anche rendere Milano la città smart che sogniamo e includerla nelle rete delle grandi città è un percorso lungo e fatto di tappe importanti. Perché smart non significhi avere una cittá unicamente tecnologica, il processo di trasformazione va condiviso: a questo servono le Linee Guida Milano Smart City. Il documento, consultabile sul sito omonimo www.milanosmartcity.org, propone un dialogo con le grandi multinazionali, le imprese sociali, le piccole e medie imprese, le università, i centri di ricerca e il mondo dell’associazionismo perché, come si legge nel documento, “La Pubblica Amministrazione da sola non può trasformare la città in una Smart City, ma ha il compito di creare un contesto favorevole affinché le eccellenze del suo territorio lavorino proficuamente verso obiettivi comuni e condivisi”.
La discussione sulle città intelligenti in Italia ormai tocca tutti i temi del vivere urbano: e se Milano affronta l’argomento coinvolgendo gli stakeholders, a Smart City Exhibition le protagoniste sono le politiche di Genere.
Un’ottica interessante che caratterizza già da due anni la manifestazione, che torna a Bologna dal 22 al 24 ottobre. All’interno di questo evento ci sarà spazio anche per la call proposta dall’osservatorio Donne nella PA e lanciata ufficialmente da FORUM PA 2014 dal titolo “Tecnologie e politiche per le smart city e le smart community in ottica di genere“. L’obiettivo? Raccogliere le migliori esperienze di uso delle tecnologie per migliorare la qualità della vita nelle città cercando di favorire i servizi a favore delle donne e la loro partecipazione alla vita sociale e politica all’interno delle comunità locali.
Ci sarà tempo fino al 19 settembre per segnalare qualsiasi progetto che possa migliorare la qualità della vita delle donne nell’ambito urbano. Una commissione scientifica selezionerà i 10 ritenuti più idonei che saranno poi presentati durante la Smart City Exhibition. Tutte le “buone pratiche” segnalate saranno anche raccolte e pubblicate in un ebook.
Di certo servono investimenti. Chiuso il programma Elisa, “Enti Locali Innovazione di Sistema”, mercoledì 16 luglio se ne presenteranno i risultati a Genova, al Palazzo della Nuova Borsa, Salone delle Grida durante il convegno “Da ELISA alle Smart City: per un nuovo governo del territorio” in cui il Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Maria Carmela Lanzetta, presenterà anche la nuova programmazione dei Fondi strutturali 2014-2020, approfondendo l’utilizzo della pratica del riuso delle esperienze progettuali, per lo sviluppo sostenibile dei territori e Smart city.

L’anno scorso anche Urbano Creativo ha partecipato alla manifestazione come membro dello Steering Committee, per discutere con Emanuela Donetti delle opportunità create dai fondi comunitari e della messa in cantiere dei progetti nazionali sulle smart city e smart community. Vi riproponiamo il video.

In copertina: Genova © Paolo Margari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *