COMO: IL LAGO MAESTRO

Giovedì 16 gennaio al Teatro Sociale di Como si alzerà il sipario su “Il lago maestro”, lo spettacolo in parole e musica dedicato al lago di Como, alle sue storie antiche e ai suoi personaggi.
I dieci monologhi, intervallati da altrettanti brani musicali, avranno come tema il Lario e le sue storie attraverso la voce e l’esperienza di Giuseppe Guin, scrittore e giornalista.
Oltre alla voce narrante di Guin, musiche e arrangiamenti saranno curati da Marco Fusi con l’orchestra composta da Mariella Sanvito al violino, Momir Novakovic alla fisarmonica, Maurizio Aliffi alla chitarra e Valerio Della Fonte al contrabbasso con la regia di Gianni Coluzzi.

Il lago, raccontato attraverso la scelta di vita del narratore che da oltre un decennio ha scelto di vivere in maniera essenziale rifugiato in un vecchio rudere posto dentro una cava di sassi abbandonata a Faggeto Lario, diventa esso stesso un ispiratore, il “maestro” di un nuovo modello esistenziale basato sull’essenzialità e su un approccio autentico al territorio. “Il Lago maestro” non è quindi solo un elogio al territorio, alle sue storie e ai suoi luoghi più belli e incontaminati, ma stimola anche un profondo spunto sul senso della vita e  sugli stili del vivere.

Lo spettacolo comincerà alle ore 20.30 e il costo dei biglietti parte da 13 euro.
Per maggiori informazioni prevendite potete consultare il sito del Teatro Sociale.

In copertina: Wintry view of Lake Como © Fabrizio Longhi

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *