L’ORTO GIARDINO

Accanto alla pianificazione della colture che andranno ad occupare le aiuole produttive, approfittando della stagione in ritardo potremmo concentrarci anche nell’organizzazione di una zona di un orto-giardino che possa abbellire e rendere piacevole anche alla vista il nostro orto.
Con questo abbinamento, ortaggi-fiori e piante aromatiche possono convivere tra loro, aiutandosi reciprocamente anche nella difesa dagli insetti fastidiosi ed indesiderati.
La presenza di molte specie favorisce la presenza di nemici naturali dei parassiti, con un benefico effetto di difesa preventiva su tutte le colture.
Alcune specie esercitano un effetto repellente nei confronti di parassiti o disorientano i parassiti confondendo gli odori.
Ad esempio Sedano e Pomodori tengono lontano dai cavoli la cavolaia.
Aglio, porri e cipolle, con il loro elevato contenuto di zolfo contribuiscono alla prevenzione di malattie fungine come la botrite sulle insalate o sulle fragole.
Alcune specie favoriscono la germinazione dei semi, per esempio l’aneto stimola la germinazione dei semi di carote e cetrioli.
La vicinanza di determinate specie può influenzare oltre alla crescita di una pianta, anche il suo sapore: i ravanelli diventano meno piccanti se coltivati accanto alle lattughe e più piccanti vicino a rucola e crescione, mentre cumino e menta migliorano il gusto delle patate.
Inoltre la presenza tra gli ortaggi di fiori ed erbe aromatiche attira insetti, incrementando l’impollinazione e la fruttificazione, per esempio il basilico tra i cetrioli.
Una consociazione tra tageti e nasturzi agli apici della aiuole e pomodori o melanzane al centro tiene lontani gli afidi ed anche i vermi nel terreno, il basilico tra i pomodori ne aumenta la gustosità, la menta tra i carciofi allontana anch’essa gli afidi.
La Borragine dal bellissimo fiore blu assieme alla calendula sono veri e propri poli attrattori per le api e possono anche essere consumati.
All’interno di un orto-giardino possono fare bella mostra di sé anche le coste multicolore tra la melissa, la salvia ananas dal bellissimo fiore rosso a fine stagione ben si sposa con la lavanda, altera pianta aromatica capace di tenere lontani gli insetti indesiderati e di attrarre invece le api.
Lasciando libero sfogo alla fantasia di ognuno di noi  ed alle preferenze personali, la creazione di una o più macchie di colore all’interno del nostro orto potrebbe consentire da un lato di essere utile nella difesa contro gli insetti indesiderati, dall’altro di essere molto piacevole alla vista.
Alla prossima!

di Simone Moretti

In copertina: Pianta di melagrana © Antonella Montagner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *