BUONA ESTATE CON FRUTTA E VERDURA

Siamo a luglio e sono ormai moltissime le verdure che abbiamo seminato, meno purtroppo quelle che possiamo iniziare a raccogliere ma soprattutto a gustare.
Dico questo perché a Como, con la stagione fredda che si è prolungata fino alla fine di maggio, solo in questa ultima settimana si è riusciti ad assaggiare e gustare i primi pomodori e le prime melanzane, le zucchine invece son pronte già da un paio di settimane, mentre per i peperoni c’è ancora da attendere.
Alla fine del mese di luglio è davvero strano, con le grigliate e le cene tra amici che si ripetono a ritmo sostenuto dover andare al supermarket a comprare i pomodori per le bruschette…invece di  poter disporre appieno della frutta e della verdura del nostro orto ( sia quello a terra, sia quello sul balcone).

cetriolo digeribile

cetriolo digeribile

Un orto colorato e ricco, oltre che una gioia per il consumo è anche una gioia per gli occhi.
Provate ad alternare in consociazione il basilico rosso con i pomodori perini gialli, oppure diversi tipi di lattughe in ordine misto ( dalla lollo chiara alla lollo rossa, dalla ghiaccio al radicchio di treviso) o ancora le diverse specie di melanzane ( bianche, striate di gandia e le classiche violette), o ancora i diversi tipi di peperoni, dai tradizionali giallorossi, fino a quelli arancioni, viola e color cioccolato. Senza dimenticare le coste colorate, dalle golden ( gialle) alle feurio( rosse) fino ad arrivare alla varietà arancione.
Ortaggi che oltre ad essere colorati siano anche buoni e perfino molto digeribili sono una manna dal cielo…ecco allora un consiglio per gli amanti del cetriolo.
Buono fin che si vuole, nelle sue diverse varietà e tipologie ma anche pesantissimo!
Per risolvere il problema quest’anno ho trovato in un garden a Gera Lario i cetrioli “digeribili”, una varietà olandese dai frutti lunghi verde scuro con piccolissime spine nere.

Tornando alle mie produzioni di quest’anno, spiccano il  portentoso sviluppo del Rabarbaro, per il quale mi vorrei cimentare nella realizzazione della confettura e anche dell’uva!
Parlo dell’uva perché è da tre anni che cerco di mantenere sulla pianta madre (con qualche anno sulle spalle ma sempre generosa e vigorosa alla ripresa vegetativa)  i grappoli che immancabilmente si formano ma che poi vengono perduti per lo sviluppo della vegetazione.
Quest’anno ho cercato di apportare elementi nutritivi al terreno ( il prossimo anno proverò anche a farlo valutare per capire le caratteristiche), dallo stallatico in pellets al macerato di ortica, pacciamando con la paglia ed il risultato finora è il mantenimento dei grappoli, seppur piccoli. Un’altra varietà acquistata lo scorso anno,  la Regina d’italia, ha dei gran bei grappoloni ben formati che fanno ben sperare di assaggiare finalmente l’uva nell’orto!

costa golden gialla

costa golden gialla

E visto che l’estate è arrivata, perché non pensare di combattere anche la calura con le produzioni del nostro orto?
Tutta la frutta è ricca di vitamine e di sali minerali come il magnesio, potassio, calcio, ferro, sostanze preziose per il nostro organismo che ci aiutano a sconfiggere il senso di spossatezza che il caldo produce.
Le verdure invece sono fonte oltre che di vitamine e minerali, anche di acqua e fibre.
Alcune  verdure ( meglio ovviamente se coltivate da noi) che possiamo mangiare d’estate e che risultano portatrici di benefici sono:

Carota: ortaggio molto ricco di carotene, è utile per la produzione della vitamina A, molto importante per la funzione visiva del nostro organismo e soprattutto è uno stimolatore naturale della ’abbronzatura.

Anguria: anche se personalmente non mi fa impazzire, è senza dubbio il frutto che contiene più acqua di tutti, fino al 95%! Ricco di potassio, il cocomero ha di sicuro un effetto dissetante e diuretico. Peccato per i fastidiosissimi semi… Anche il sapore zuccherino non è dato tanto da un’elevata concentrazione di zuccheri, quanto dalla presenza di sostanze aromatiche nella polpa.

Fragola: È una pianta ricca di vitamina C, ha un’azione rinfrescante, dissetante e depurativa.

Insalate: chi più ne ha, ne metta. Dalle lattughe tenerissime e croccanti alla canasta, dalla ghiaccio al radicchio sono tutte piante ricche di acqua e sali minerali.

Pomodoro: Ricco di acqua e povero di calorie, il pomodoro contiene tutte le vitamine idrosolubili. Un alimento quindi leggero, dissetante e rimineralizzante. Importante ricordare le proprietà anticancro dei pomodori che sono legate soprattutto alla presenza del licopene, un pigmento responsabile del suo colore rosso, presente in alte concentrazioni nella salsa cotta.

Melone: È considerato un cibo antinvecchiamento e anche il colore stesso, quel classico arancione che te lo fa gustare con gli occhi ancor prima del palato. La sua polpa contiene molta vitamina A che protegge la pelle, fornisce una buona carica energetica grazie alla ricca concentrazione di zuccheri, potassio, vitamina C.
 
Peperone: dulcis in fundo, sua maestà il peperone, ricco di vitamina A, protegge la pelle e contiene inoltre un’alta percentuale di vitamina C, quasi 4 volte in più rispetto agli agrumi.

Non mi resta che augurarvi Buona Estate con la Frutta e la Verdura dei Nostro Orti e Frutteti.

di Simone Moretti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *