BAGAGLI PER BEBÉ: SCEGLI L’ESSENZIALE

Osservo l’ingresso di casa mia, zeppo di borse, borsoni, zaini, giocattoli, scarpe, tutto gettato alla rinfusa per terra. Siamo appena rientrati dalle vacanze e mio marito ha depositato a terra tutto il contenuto del bagagliaio (incredibile il potere di espansione dei bagagliai in tempo di ferie!). Il nostro souvenir delle due settimane di vacanze al mare. L’evidente, ingombrante segno del mio fallimento. L’ennesimo, sempre lo stesso fallimento estate dopo estate…
Pochi giorni prima della partenza, da brava moglie e mamma organizzata, stilo una lista con l’essenziale da portare in vacanza. In realtà, le liste sono due, quella per noi genitori e quella per i bambini. Tutto ciò con lo scopo di tenere sotto controllo la preparazione delle valigie, per non esagerare e nello stesso tempo per avere la certezza di non dimenticare nulla. In una parola, per ottimizzare tempi e spazi.
Solo l’essenziale, mi raccomanda mio marito costantemente.
Già, ma chi è in grado di spiegarmi che cosa effettivamente è l’essenziale, quando si ha una figlia di tre anni e un figlio di 3 mesi?! E così, la lista dei bimbi assume spaventosamente le macroscopiche dimensioni di un romanzo d’altri tempi, peraltro diviso in capitoli!
Capitolo abbigliamento: indumenti per il caldo, per il freddo, cambi molteplici per eventuali fuoriuscite di pipì e di pupù, eccetera.
Capitolo cura del corpo e medicinali: crema solare ultraprotettiva, crema idratante doposole, crema all’ossido di zinco per il cambio pannolino, crema alla calendula per irritazioni cutanee, arnica per le piccole contusioni. Termometri, tachipirina, disinfettante…le madri dovrebbero ottenere una laurea ad honorem in Farmacia.
Capitolo spiaggia: braccioli, materassino, piscinetta secchiello, paletta, mille formine, tendina parasole, ombrellone.
Capitolo giochi da interno: i bimbi, si sa, sono abitudinari, è necessario portare qualche gioco familiare, qualche libricino, per non estraniarli troppo.
Capitolo cibo: piattino, posatine, biberon, bicchiere, ciuccio, sempre per la questione abitudine.
A questo punto, se aggiungiamo anche due passeggini e due seggiolini auto, si chiarisce perché le famiglie comprino i monovolumi anziché le auto sportive. E si chiarisce inoltre perché la lista degli adulti si riduca drasticamente alla biancheria intima, qualche essenziale (stavolta sul serio!) capo di abbigliamento, spazzolini e dentifricio.
Caricato tutto in auto, si parte, certi di aver preparato ogni cosa con dovizia. Ma dopo due settimane di vacanze, al rientro mi tocca fare due sconfortanti bilanci con altrettante considerazioni.
Bilancio numero uno: mia figlia ha voluto usare le stoviglie  dei grandi, e non le sue, e nemmeno il biberon, suo inseparabile oggetto domestico. Ha preferito fare colazione come mamma e papà, con la tazzina.
In spiaggia non è mai stata sotto l’ombrellone e ha giocato solamente con il secchiello, valido contenitore per la ricerca di conchiglie. Non ha mai guardato uno dei suoi amati librettini e tantomeno ha giocato con la bambola che ci ha seguito in vacanza. In compenso, ha finto di pescare per quindici giorni con due bastoncini raccolti a terra, usati a mò di canne da pesca.
Considerazioni: a quanto pare, anche la proverbiale abitudinarietà dei bambini va in vacanza…e noi abbiamo portato una marea di oggetti che alla fin fine, si sono rivelati inutili. Però ho dimenticato gli spazzolini e il dentifricio!!!
Bilancio numero due: siamo tornati sabato, oggi è martedì e io ancora non ho concluso i cicli di lavatrice…e non ho nemmeno cominciato a stirare quella minacciosa montagna di abiti che continua a crescere.
Consapevolezza: nonostante la lucida autoanalisi appena conclusa, so già che l’anno venturo preparerò un identico numero di cose, perché resto convinta di un fatto: se decido di lasciare a casa qualcosa, quel qualcosa, inspiegabilmente, è destinato a diventare l’essenziale.

di Giovanna Zanini

In copertina: Bagagli pronti © Elena Torre

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *