VEICOLI A BASSE EMISSIONI, VIA AGLI INCENTIVI

Volete acquistare un veicolo a basse emissioni?
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha messo a disposizione un fondo pari a 31.363.394 euro. Le categorie che possono usufruire degli incentivi sono le aziende con un veicolo da rottamare che abbia più di 10 anni, i privati e le aziende senza veicolo da rottamare.

La ripartizione dei fondi è stata strutturata proprio in base alle varie categorie. Il 15% ( che corrisponde a circa 4,7 milioni di euro) è destinato a coloro che acquistano veicoli a basse emissioni complessive che producono emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km, il 20% del prezzo di acquisto sino ad un massimo di 5.000 euro. Il 35% (quasi 11 milioni) va a coloro che acquistano un veicolo che produca emissioni sino a 90 gr CO2/km sino ad un contributo massimo sul prezzo d’acquisto di 4.000 euro. Il 50% (più di 15 milioni) vanno alle aziende che utilizzeranno i veicoli BEC per l’esercizio della propria attività.

In una nota il Ministero competente specifica che la misura prevista non intende in alcun modo rispondere alle criticità del mercato auto attuale, ma è frutto di finalità a carattere ambientale. Qualunque sia l’obiettivo, anche l’aspetto economico non può essere trascurato, anche in funzione della misurazione dei risultati. Non si può non notare che il fondo messo a disposizione quest’anno è inferiore del 30% rispetto a quello del 2013. (Si è passati da 45 milioni di euro a 31).

Anche per questa ragione se siete interessati ad acquistare un veicolo elettrico conviene approfittarne subito, prima che il fondo si esaurisca in un soffio. Scaldate i motori e tagliate il traguardo prima che sia troppo tardi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *