IL POO-BUS DI BRISTOL VA CON RIFIUTI UMANI

Il 25 marzo 2015 ha fatto la sua prima comparsa ufficiale a Bristol il Bio-Bus, chiamato anche “Poo Bus” per via della sua fonte principale di energia. Ve lo state immaginando bene: un autobus per pendolari alimentato con rifiuti organici umani. Nello specifico, i serbatoi saranno gonfi di gas biometano, carburante appunto derivato da liquami e da rifiuti alimentari locali. L’autobus conta 40 posti a sedere e ha un’autonomia per ogni pieno di circa trecento chilometri.  Della preziosa utilità di questo tipo di energia derivata da una fonte evidentemente rinnovabile, non vi staremo a raccontare.
L’autubus sarà in servizio a nord della città di Bristol per una tratta che ha come capolinea l’aeroporto di Bristol e il centro di Bath e, per i cittadini che abitano in prossimità del percorso stabilito, sarà possibile provare il bus modo gratuito nella giornata di oggi. Come lo riconosceranno? Dal particolare disegno sulla fiancata, raffigurante 5 persone sedute al gabinetto. Un’immagine simpatica e provocante che, come spiega James Freeman, direttore generale: “dovrebbe aiutare ad aprire un serio dibattito su come gli autobus sono alimentati e su ciò che fa bene all’ambiente”.

In copertina: Gas Büs © Paul Stainthorp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *