MOBILITÀ inSOSTENIBILE

Fammi passare. Basta ciclisti sul marciapiede. Queste moto che sorpassano hanno rotto. Io questi ora li investo. Basta.

Prendi una strada italiana. Alle 18.30, quando quasi tutti escono dall’ufficio. Mettici anche un inizio settimana quando il nervosismo da fine weekend acuisce il senso di odio verso l’umanità. Una scena di ordinaria e quotidiana follia dove pedoni, ciclisti, motociclisti e automobilisti giocano all’insulto libero. E non dire che non hai mai urlato contro uno scellerato che ti ha superato a destra! E fin qui nulla di nuovo.

Quello che sfugge è: cosa infastidisce così tanto dell’altro, quello che viaggia sulla nostra stessa strada e che si atteggia da padrone della carreggiata? (O forse siamo noi ad atteggiarci? Mah…)

E qui sta il punto: è tutta una questione di punti di vista. Se guardi la strada dal motorino le auto che non ti fanno superare te le mangeresti in un sol boccone. Se sei in macchina odi quei ciclisti che si mettono in mezzo e non ti fanno passare. Se sei sulle strisce pedonali mandi al diavolo quei SUV che accelerano quando ti vedono.

Per capire come ci vedono da fuori e capire come sopravvivere nella giungla stradale non serve avere la sfera di cristallo. Serve conoscere il nemico!

Cosa infastidisce il motociclista. In dieci punti.

  • Le auto che stanno tutte sulla sinistra per non farti superare
  • I pedoni che si fermano in mezzo alle strisce pedonali e non vanno né avanti né indietro
  • Le auto parcheggiate nei posti riservati a te e di sbieco
  • Gli specchietti delle auto in coda, ti bloccano il passaggio, per favore tirateli dentro
  • Le macchine che per svoltare a sinistra ci mettono una vita e ti bloccano il passaggio
  • Camion, bus, auto grandi che ti impediscono la vista
  • I tubi di scappamento
  • Le auto sulle corsie preferenziali
  • Le frecce, mettete la freccia quando girate e superate
  • Le macchine che inchiodano

Cosa infastidisce il ciclista. In dieci punti.

  • Le macchine che ti chiudono contro il muro o contro il marciapiede
  • Quelli che ti sorpassano a velocità folli
  • Le auto che non mettono la freccia quando entrano in un parcheggio
  • Quelli che sembra stiano uscendo dal parcheggio e invece stanno telefonando, accendendo la radio, fumando e stanno lì a metà costringendoti a fare zigzag per passare
  • Le macchine in sosta sul marciapiede e davanti (esattamente davanti) alle rastrelliere
  • I pedoni che camminano in mezzo alla strada o in mezzo al marciapiede. Scusate ma io dove passo?
  • I pedoni che tagliano la strada infischiandosene di te che stai passando, costringendoti a inchiodare per evitare il peggio
  • L’automobilista che, in una strada a senso unico, si ferma bellamente in mezzo a parlare con il passante suo  amico e tu aspetti, aspetti, poi a un certo punto capisci che l’unica possibilità è salire sul marciapiede (e in quel momento starà passando un passeggino, sicuro!)
  • Le auto in coda per il parcheggio e quelle che si fermano in mezzo alla strada, con le portiere aperte, per far scendere tutta la famiglia
  • Quelli che dicono: “Ma questa strada è pericolosa, cosa ci vengono in bici a fare?”

Cosa infastidisce l’automobilista. In dieci punti.

  • Le biciclette che viaggiano sulla strada e soprattutto in gruppo. Fila indiana almeno, per cortesia!
  • I motorini e le moto che ti stanno attaccati come sanguisuga fino a quando non riescono a superarti
  • I pedoni che non attraversano sulle strisce e quelli che passano con il rosso
  • I motociclisti che per superare la fila ti distruggono lo specchietto
  • I ciclisti che viaggiano contromano
  • I pedoni che non stanno sul marciapiede
  • Quelli che ti superano a destra
  • I pedoni che passi, non passi? Deciditi!
  • Chi schiaccia il pulsante del semaforo a chiamata. Tu sei costretto a fermarti e lui è già passato da tre ore con il rosso
  • Le moto che parcheggiano nei tuoi posti

 Cosa infastidisce il pedone. In dieci punti.

  • Le biciclette che sfrecciano sul marciapiede
  • Le macchine che vedono te, fermo sulle strisce, e morire se si fermano
  • Le auto che prendono in pieno le pozzanghere e ti lavano. Peccato che se avessi voluto farmi un bagno sarei andato al parco acquatico
  • I motorini che parcheggiano sul marciapiede
  • Le macchine che invece parcheggiano metà sul marciapiede e metà in strada. Scusa ma se io devo passare con una carrozzina come credi possa fare?
  • Le auto in coda sulle strisce pedonali
  • Le biciclette che ti suonano per farle passare
  • Quando sei sulle strisce, l’auto si ferma ma il motorino che la sta superando quasi ti investe
  •  I tubi di scappamento delle auto in coda
  • Il ragazzino con il KTM

Ora fai un respiro profondo. Sorridi e scendi in strada. Il peggio è passato.

 di Elena Roda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *