AUTO: CHI VA PIANO VA SANO E VA LONTANO

I ministeri dello Sviluppo Economico, Ambiente, Infrastrutture e Trasporti hanno elaborato una guida di piccoli consigli e accorgimenti per diminuire le emissioni di anidride carbonica delle autovetture immatricolate nel nostro Paese. Il lavoro, previsto dalla direttiva europea 1999/94/CEE, e intitolato “Guida sul risparmio di carburanti e sulle emissioni di anidride carbonica delle autovetture 2013“, presenta una graduatoria delle automobili, divise per alimentazione a benzina o a gasolio, a seconda dell’impatto che hanno sull’ambiente. L’Agenzia europea per l’Ambiente comunque comunica che l’Italia ha già raggiunto l’obiettivo di 130 g/ km fissato dall’Unione Europea per il 2015 negl’anni 2011-2012 e, secondo i dati provvisori, nel 2012 la media è ulteriormente migliorata.

Ma si può fare ancora meglio, assicurano. Per riuscire basta seguire alcune abitudini come accelerare gradualmente e inserire al più presto la marcia superiore, sempre cercando di mantenere una velocità moderata e uniforme. Evitare frenate brusche e cambi di marcia inutili. È importante far controllare periodicamente la pressione di gonfiaggio degli pneumatici così da rientrare entro i valori raccomandati, togliere dal bagagliaio tutto ciò che non serve e usare i dispositivi elettrici solo per il tempo necessario.

Infine, la raccomandazione più temuta, specialmente in questi giorni di fine luglio. Si raccomanda di usare poco l’aria condizionata: aprire i finestrini o usare l’aerazione interna. Il condizionatore può far salire i consumi anche del 25% in certe condizioni. Più facile a dirsi che a farsi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *