RIFIUTI MARINI. CI PENSA L’UE

Dei rifiuti che arrivano sulle nostre coste si sa poco o niente. Pezzi di vetro, metallo, legni, barili di plastica. Li vediamo sulle nostre spiagge senza sapere da dove arrivino, cosa siano e perché ora siano proprio lì. L’Unione europea considera i rifiuti marini una vera e propria emergenza. Con la creazione della Marine Strategy Framework Directive (MSFD), l’UE vuole capire cosa ci sta dietro e chiedere aiuto ai cittadini.

Per l’Europa, i rifiuti del mare sono un problema della nostra società che la cittadinanza deve aiutare a combattere. È in questo contesto e con questo obiettivo che l’Agenzia europea per l’ambiente (AEA) ha sviluppato il Marine LitterWatch (MLW), un vero e proprio sistema di monitoraggio e raccolta di informazioni sui rifiuti marini. Uno strumento che da una parte dovrebbe aiutare i governi a raccogliere dati sugli scarti del mare e monitorarne la presenza, dall’altra dovrebbe creare comunità di cittadini che diano vita a una vera e propria attività di rimozione dei rifiuti e pulizia delle zone costiere.

Il Marine LitterWatch è un mix di tre elementi: gruppi di cittadini volontari, un’app e un database. L’app è il mezzo attraverso cui il cittadino può segnalare in tempo reale la presenza di rifiuti nelle zone costiere e la loro composizione. Il database è invece lo strumento in mano ai governi europei per raccogliere dati e informazioni sui rifiuti marini, con l’obiettivo di sviluppare una strategia efficace per la loro gestione e il loro smaltimento.

Il Marine LitterWatch è pensato anche nell’ottica di sviluppare gruppi di cittadini già esistenti sul territorio, come associazioni, Ong e società civile, e renderli entità attive nello sforzo per raggiungere l’obiettivo MSFD, il “Good Environmental Status”, il “buono stato” dei mari europei, fissato per il 2020. La versione Android dell’app del Marine LitterWatch è già disponibile, presto lo sarà anche la versione iOS.

di Elena Roda

In copertina Rifiuti marini ©  Paolo Margari 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *