MILANO COME PIACE A TE

Venite, presentate, votate.
Volete partecipare ad Expo? Hackeratelo. Volete costruire la città nuova? Venite a votare per Piazza Castello.
La partecipazione dà diritto ad essere “costruttori” del destino della città, ad essere protagonisti delle scelte, a capire un po’ di più cosa significa la politica pubblica.
A Milano due esempi di partecipazione pubblica e innovazione per la città, eccoli in breve.

Si è aperta l’ultima fase del percorso che porterà alla realizzazione della nuova area pedonale in Piazza Castello a Milano. Dopo gli incontri preliminari del mese di luglio e la presentazione pubblica, i progetti presentati dagli 11 studi di architettura potranno essere valutati dal pubblico.

Il compito finale di scegliere la migliore soluzione sarà compito dell’Amministrazione comunale che, tra i parametri di giudizio, dovrà tener conto anche delle considerazioni formulate dai cittadini. Altri requisiti fondamentali dei progetti saranno la fattibilità, la sostenibilità economica, l’impatto sul contesto e la rapidità di esecuzione dei lavori.
Durante il mese di ottobre tutti possono valutare i progetti e proporre suggerimenti su come utilizzare lo spazio di piazza Castello sul sito del comune attraverso commenti scritti o giudizi da 1 a 5 su diversi parametri.

Intanto il 4 ottobre si svolgerà sempre a Milano l’inaugurazione di Hack The Expo, l’Expo Universale di chi fa, costruisce, inventa, sbaglia e innova. Il primo evento del Fuori Expo, in cui progetti per migliorare la città di Milano (e l’Italia) potranno prendere vita.  L’Expo Gate di piazza Cairoli sarà protagonista di quattro ore si alterneranno sul palco speaker, performer e ovviamente gli aspiranti innovatori, che giunti alla finale, avranno 3 minuti a testa per convincere la giuria del valore della propria idea.
Appuntamento alle 16.00!

In copertina: primavera milanese © Maurizio Pesce

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *