MASDAR, LA SMART CITY DEGLI EMIRATI ARABI

Inaugurata nel 2010, completamente autosufficiente, è forse la città più eco – friendly al mondo: stiamo parlando di Masdar negli Emirati Arabi Uniti.
A pochi chilometri dalla più famosa Abu Dhabi è stata progettata una città “carbon neutral” (zero emissioni) che rispetta i più elevati standard in merito a sostenibilità ed efficienza energetica.
Una serie di strade, impianti ed edifici completamente autosufficienti e costruiti con materiali ecologici e tecniche volte al risparmio energetico. Una città nel deserto in grado di ospitare circa 50.000 abitanti, con un estensione di circa 6 km2 e costi di costruzione superiori ai 20 miliardi di dollari.

La progettazione architettonica è affidata allo studio Foster and Partners, mentre il finanziamento di questo gioiellino urbanistico è a carico dell’Abu Dhabi Future Energy Company (ADFEC).
La città risulta completamente alimentata da energie rinnovabili, circa l’85% dell’energia elettrica necessaria è prodotta con impianti fotovoltaici che sfruttano il caldo sole del deserto grazie ad una centrale fotovoltaica ampia più di 20 ettari.
Tutte le abitazioni e gli edifici vedono poi installati pannelli fotovoltaici atti a soddisfare il fabbisogno elettrico e di produzione di acqua calda.
La progettazione delle strade di Masdar City è concepita per sfruttare i moti convettivi dell’aria al fine di mantenere per le vie cittadine una temperatura sopportabile e tale da non dover richiedere un raffrescamento interno agli edifici. Questo grazie alla progettazione scrupolosa e alla realizzazione di una “torre del vento” che favorisce il ricircolo d’aria e l’abbassamento delle temperature al suolo che è di oltre 10°C in pieno giorno.

Per produrre energia pulita inoltre sono stati installati circa 1.200 pali in fibra di carbonio alti diverse decine di metri e rastremati verso l’alto che, mossi dal forte vento, sono in grado di produrre energia elettrica. La progettazione è stata curata dal New York Design studio atelier che ha trovato un più efficace sostituto delle rumorose ed ingombranti pale eoliche.
Aspetto fondamentale di questa città è il rispetto di un bene primario e prezioso come l’acqua potabile. Sono infatti presenti degli impianti che desalinizzano l’acqua presente nelle falde sotterranee rendendola potabile.
Ovviamente anche tali impianti funzionano sfruttando l’energia solare ed eolica.
Fondamentale diventa anche il sistema di riutilizzo dell’acqua, che viene depurata e reintrodotta nella rete evitando qualsiasi forma di spreco.

Viste le premesse anche il sistema di mobilità non poteva che essere all’avanguardia e concepito strizzando l’occhio all’ambiente.
I sistemi su rotaia si sviluppano al di sotto della piattaforma sulla quale poggia la città (sopraelevata rispetto al suolo) che risulta essere completamente percorribile a piedi ed in bicicletta in totale sicurezza.
Per gli spostamenti cittadini viene utilizzato un sistema chiamato Personal Rapid Transit e costituito da navette pubbliche e taxi rigorosamente elettrici e privi di conducente che si muovono grazie a magneti posti ad intervalli regolari e dove il passeggero può impostare la destinazione finale una volta salito sul mezzo.
Ora che abbiamo un’idea di questo gioiellino non ci resta che preparare le valigie!

di Fabio De Martino

In copertina: Masdar City © arwcheek

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *