NATURA E STORIA: CONCORSI PER FOTOGRAFI

Fotografare il Parco” è un concorso fotografico per chi ama il verde e l’ambiente montano. L’obiettivo sarà cercare di catturare nel modo più suggestivo le emozioni nella natura dei tre Parchi Nazionali italiani Stelvio, Gran Paradiso, Abruzzo, Lazio e Molise e del Parco Nazionale francese de la Vanoise.
La partecipazione è libera e gratuita, aperta anche ai minorenni purchè presentino la liberatoria da parte dei genitori.

Il consorso è suddiviso in cinque categorie: Paesaggi del parco per immagini che ritraggono ambienti naturali e/o antropici dei quattro parchi. Fauna selvatica del parco per immagini che hanno come protagonista la fauna selvatica (mammiferi e uccelli) presente in almeno uno dei quattro parchi. Micromondo del parco e dettagli naturali per immagini ravvicinate di soggetti interi e/o particolari degli stessi quali, ad esempio, insetti, rettili, anfibi, invertebrati e altri soggetti non rientranti nella categoria “Fauna selvatica del Parco”. Mondo vegetale del parco per le immagini che ritraggono fiori, piante, funghi, licheni. Digiscoping del parco per le immagini di fauna selvatica presente in almeno uno dei quattro Parchi Nazionali, non necessariamente ritratta all’interno dei Parchi Nazionali, realizzate con la tecnica del digiscoping, cioè con una fotocamera digitale compatta o reflex associata ad un telescopio da osservazione.

Ogni autore può presentare un numero massimo complessivo di quattro immagini per ciascuna categoria.
Sono previsti premi per ciascuna categoria e anche una classifica assoluta.

Le fotografie andranno inviate compilando il form online sul sito. E’ anche ammesso l’invio per posta masterizzando le fotografie su CD, DVD o chiavetta USB da spedire a Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio – Via De Simoni 42 – I-23032 Bormio SO.

Il concorso scade il 1° dicembre 2014 e per approfondire potete consultare il sito.

La seconda opportunità che vi segnaliamo è dedicata a chi ama la storia. “Ricordare per vivere” è il concorso che, in occasione del Centenario dell’inizio della Grande Guerra, vuole ripercorrere i luoghi del conflitto. Campi di battaglia o città particolarmente provate dalla guerra, monumenti ai caduti, posti legati a eventi o personalità della guerra saranno i soggetti delle immagini. L’obiettivo dei partecipanti sarà riuscire a mostrare come i luoghi rappresentati, un tempo teatro di guerra, siano oggi luoghi di vita.

Sono previste due categorie: un livello avanzato, “reportage” per cui è necessaria la presentazione di 8 foto; un livello amatoriale, “social”, per cui si possono inviare quante foto si desidera.
In palio viaggi, workshop e materiale fotografico.

Affrettatevi, c’è tempo fino al 15 ottobre.
Maggiori informazioni sul sito.

In copertina: Gamma Ray Gun © Michael Dawes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *