IMPARARE A PROGRAMMARE: UN GIOCO DA… BAMBINI!

Programmare un computer, un app mobile, un sito web, un gioco o una altra componente software ma anche semplicemente capire i meccanismi e la logica dei linguaggi del mondo digitale è un tassello fondamentale nell’educazione delle generazioni emergenti. Per questo Urbanolab organizza, in collaborazione con il comune di Lodi, dei laboratori di programmazione gratuiti per bambini dagli 8 agli 11 anni.
L’obiettivo del corso non è imparare un linguaggio di programmazione ma capire i principi base del funzionamento dei sistemi e della tecnologia informatica stimolando la logica, creatività e fantasia.

L’idea è avvicinarsi al pensiero computazionale e non quella non di dare la skill da programmatore: al di là dell’alfabetizzazione digitale, avere idea di come si usa la tecnologia e di formare quindi dei soggetti capaci di affrontare con velocità il problem solving che gli si pone davanti: “nelle classi in cui facciamo il corso di coding i bambini dimostrano di acquisire delle abilità che poi migliorano il rendimento anche di altre materie scolastiche, e non solo matematica e geometria. Dimostrano in generale di essere più reattivi, di avere una capacità molto più sviluppata di problem solving e, non da meno, si abituano a trovare soluzioni lavorando in gruppo” sono le parole di Erika Bressani*, promotrice e una delle insegnanti del corso.

Il corso prevede 4 giornate di laboratorio della durata di 1 ora, dalle ore 15:30 alle ore 16:30; si svolgerà nella Biblioteca Comunale Laudense in Corso Umberto I, 63, a Lodi LO, nelle seguenti giornate:

  • Sabato 11 marzo 2017
  • Sabato 8 aprile 2017
  • Sabato 13 maggio 2017
  • Sabato 27 maggio 2017

Esperti di nuove tecnologie come la stampa 3d, e la realtà aumentata, professionisti di Iot e di sicurezza dei dati informatici: tanti nuovi mestieri stanno emergendo soprattutto nel campo del web e sono destinati a giocare un ruolo sempre più significativo nell’economia del futuro. Un programmatore o un esperto di informatica trova soluzioni per risolvere un problema posto da altri: da qui la necessità di usare un linguaggio non ambiguo e con una semantica ben precisa. È questo il motivo per cui sarà necessario conoscere e imparare un linguaggio specifico (come JavaScript, Html o C++) ma, prima di tutto, è fondamentale** imparare come funziona la logica della programmazione e come i linguaggi di programmazioni interagiscono con le macchine e con il web.

In allegato la locandina e comunicato relativi all’iniziativa.
Per maggiori informazioni contattateci a info@urbanolab.com.

Vorreste far partecipare i vostri bambini a questo laboratorio ma Lodi è scomoda da raggiungere?
Contattateci o scrivete a info@urbanolab.com e porteremo il laboratorio anche nella vostra città.

di Giulia Cattoni

In copertina: boy at terminal © Tom Woodward

* Erika Bressani: classe 1975, è titolare di una società che si occupa di informatica e web dal 1998, è programmatrice di mestiere, si occupa di social media e, dal 2000, tiene corsi di informatica e web per professionisti. Dal 2005, invece, organizza corsi nelle scuole per insegnanti e bambini.

** Nel programma #labuonascuola è stato avviato il progetto “Programma il Futuro” (programmailfuturo.it) attraverso il quale il MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica – si pone l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, coinvolgenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *