CERCASI NUOVE IDEE PER LA RICOSTRUZIONE

Una crisi è l’occasione perfetta per rimettersi in gioco. Da un contesto drammatico come quello creatosi dopo il terremoto del 20 maggio 2012 che colpì l’Emilia deve nascere qualcosa di nuovo, e non è detto che questo qualcosa non possa essere altrettanto bello, se non migliore.

Post-quake Visions” è un’occasione di ricerca concreta che offre YAC (Young Architects Competitions) ai progettisti e gli appassionati di architettura nel campo della progettazione post-sisma. YAC crede che, nonostante l’attuale crisi economica, sia possibile una ricostruzione, seppur complessa, attraverso soluzioni architettoniche che vadano oltre il mero ripristino.
La competizione nasce come occasione per rivitalizzare gli antichi centri storici in chiave culturale ed economica, al fine di generare possibilità d’utilizzo fino a ieri impensabili od inesplorate. L’idea è di creare protesi architettoniche non banalmente sostitutive, ma atte ad implementare e rivoluzionare, attraverso un dialogo colto ed elegante, la fruizione dei manufatti storici superstiti.

Per chi riuscirà a soddisfare le aspettative di YAC sono previsti premi da 3.000€ a 500€ per i primi tre classificati, pubblicazione su siti e blog di architettura e l’esposizione presso Crevalcore e le Università partecipanti.

Sono tre le sessioni per iscriversi alla competizione: 01/07/2013 al 01/09/2013, dal 02/09/2013 al 06/10/2013 e dal 07/10/2013 al 03/11/2013.

Maggiori informazioni dell’evento sul sito.

In copertina: Finale Emilia il 20 maggio 2012 © Sergio Bertolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *