CULTURA PER TUTTI. ECCO COME

Cultura, bene preziosissimo per il pianeta. Soprattutto per l’Italia, nazione con la più alta densità di beni culturali per chilometro quadrato.  Con un patrimonio vastissimo da gestire e valorizzare, la sfida del futuro è soprattutto economica.
Da un lato risulta vitale possedere e generare risorse finanziare necessarie per far vivere e promuovere i luoghi della cultura in Italia, dall’altra stimolare processi virtuosi che vadano verso la creazione di opportunità e occasioni di lavoro soprattutto per i giovani.

Per questa ragione è nato il progetto dell’Associazione Mecenate 90 “Pro-muovere il futuro. La tua idea per il Patrimonio culturale dell’Italia: nuovi progetti imprenditoriali in ambito culturale e creativo”. L’iniziativa,  nasce per stimolare la nascita e lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali  favorendo la collaborazione tra soggetti pubblici e privati per la valorizzazione e la gestione dei beni culturali e del turismo culturale fra gli under 35. In palio per i vincitori un’attività di tutoring gratuito a cura dei partner del progetto.
Per saperne di più sul concorso potete consultare il regolamento. C’è tempo fino al 30 dicembre 2014.

Una seconda iniziativa, nata per promuovere i luoghi della cultura coinvolgendo percorsi di coesione sociale e sviluppo è la terza edizione del “Bando Storico, Artistico e Culturale”. Promosso dalla Fondazione CON IL SUD l’iniziativa si sviluppa in due fasi. Durante la prima, gli enti pubblici locali e gli enti privati di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia che possiedono edifici di importanza storico–artistica e culturale, potranno decidere di candidare i loro beni entro il 9 settembre sull’apposita piattaforma. A conclusione di questa prima fase seguirà la pubblicazione del bando che metterà in palio ben 4 milioni di euro da impiegare per progetti e attività socio-culturali economicamente sostenibili sviluppate da organizzazioni del terzo settore e del volontariato del Mezzogiorno.

Accanto al tema della valorizzazione quando si parla di cultura non si possono trascurare gli aspetti legati alla fruizione e all’accessibilità. In questa direzione procedono le due iniziative del Ministero dei Beni Culturali che, alle prese con le novità del Decreto Cultura e ambizioni di semplificazione  di cui vi ha parlato anche Urbano Creativo News, lancia “Venerdì al museo” e “Domenica al Museo”.

La prima, attiva dal 4 luglio, prevede le ore piccole per i nostri beni culturali. Dagli Uffizi al Colosseo, i luoghi della cultura restano aperti fino alle 22 prolungando di due ore il consueto orario di apertura al pubblico.
A partire dal 7 settembre non perdetevi “Domenica al Museo”, l’iniziativa che vi permetterà di visitare  gratuitamente musei e aree archeologiche italiane la prima domenica di ogni mese.
Ecco quali sono i luoghi che potete visitare gratuitamente.
Non ci resta quindi che fare un giro al museo. Conoscere e apprezzare le bellezze di casa nostra  è il primo passo verso una concreta e consapevole valorizzazione della cultura in Italia.

In copertina: Biennale di Venezia_Arte ’13 © Stefania Mancuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *