PORTO ALEGRE, LA STRADA PIÙ BELLA E VERDE AL MONDO

Passeggiare per le affollatissime strade di Porto Alegre (Brasile), nel quartiere Indipendenza, al centro della capitale dello stato del Brasile di Rio Grande do Sul, per ritrovarsi in una foresta di altissimi alberi, proprio nel cuore della città.
Dicono che sia la strada più bella del mondo, sicuramente è una delle strade più verdi al mondo.

Guardando dall’alto la Rua Goncalo de Carvalho sembra proprio uscita da un libro, quasi che la foresta si ribelli all’uomo inghiottendo la strada e serpeggiando per la città, riacquistando quello spazio che purtroppo a volte gli viene ingiustamente sottratto.
Un contrasto di grigio cemento e verde brillante a dir poco notevole, un mescolarsi di attività antropica e natura, un lungo e soffice tappeto verde proprio nel cuore di una caotica cittadina brasiliana.
Più di 100 grandi alberi (alcuni alti come una palazzina di 6 piani) costeggiano il viale lungo oltre 500 m, creando un’atmosfera insolita, distorcendo colori e rumori e facendo dimenticare a chi la percorre di essere in città.

Gli alberi di questa foresta urbana si dice siano stati piantumati da alcuni lavoratori tedeschi intorno al 1930 e apprezzati dalla popolazione, che ha difeso questo tunnel verde quando, nel 2005, veniva minacciato dalla costruzione di un modernissimo centro commerciale. Da allora le immagini della Rua Goncalo de Carvalho iniziarono a circolare in rete, per divenire una delle vie più popolari al mondo quando nel 2008, un biologo portoghese, la definì come “strada più bella al mondo”.
“Goncalo de Carvalho a porto Alegre, in Brasile, non è solo la strada più bella del mondo a causa del sorprendente effetto visivo del suo immenso tunnel verde di Tipuana. E’ la strada più bella del mondo per questo, ma soprattutto perché questi alberi sono stati piantati e amati dai suoi residenti, per diversi decenni, cioè, il tunnel del verde è il frutto dell’amore, l’amore per gli alberi”.

Oltre al fascino e alla magia di questa strada gli effetti benefici degli “alberi cittadini” non sono per niente trascurabili.
Tanto per cominciare gli effetti di regolazione climatica e di raffreddamento sono notevoli, ma anche la riduzione dell’inquinamento (sia acustico sia atmosferico) e gli effetti benefici a livello psico-fisico sulla popolazione non possono essere trascurati.
Non solo riduzione di anidride carbonica e produzione di ossigeno quindi, ma anche quiete, relax ed effetti benefici sulla psiche umana.

di Fabio De Martino 

In copertina: Rua Goncalo de Carvalho © Armando Resende Neto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *