INQUINAMENTO ARIA: 11 PAESI OLTRE IL LIMITE

Anidride solforosa, ossidi di azoto, ammoniaca e altri composti. Sostanze nocive per cui la direttiva NEC fissa dal 2001 i limiti di emissione nell’aria. Limiti che nel 2012, anno per cui sono disponibili i dati più recenti, sono stati superati da undici Stati Membri.

Per nove Stati su undici la problematica maggiore è quella legata agli ossidi di azoto su cui il trasporto su strada incide per il 40% del totale. Hans Bruyninckx, Direttore Esecutivo dell’Agenzia Europea per l’Ambiente afferma: “L’inquinamento dell’aria è ancora un grave e urgente problema – basta guardare i recenti dati sull’inquinamento dell’ovest Europa. Abbiamo bisogno di migliorare la situazione e dare un taglio alle emissioni. Mentre le nuove tecnologie e pratiche possono aiutarci, abbiamo bisogno soprattutto di incoraggiare le singole azioni, per esempio l’uso alternativo dell’auto”.

Due Paesi – Danimarca e Finlandia – hanno superato i limiti di ammoniaca, mentre solo il Lussemburgo eccede in composti organici volatili. Tutti i 27  hanno superato i limiti di biossido di zolfo.
I dati mostrano che in alcuni Stati il problema persevera: per esempio Austria, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo e Spagna hanno superato i limiti consentiti di ossidi di azoto nel 2010, 2011 e 2012. Danimarca e Finlandia hanno ecceduto in ammoniaca per tre anni consecutivi.

A giugno di quest’anno l’EEA pubblicherà dati più approfonditi. Per il momento potete consultare le tabelle presenti sul sito dell’Agenzia.

di Stefania Mancuso 

In copertina: Avonmouth © Mark Robinson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *