IL TAXI CHE FA BENE ALL’AMBIENTE

A Cape Town prendere un taxi diventa una scelta di mobilità sostenibile.
Rappresenta infatti il primo mezzo di trasporto “green” del Sud Africa che genera in autonomia la propria energia elettrica operando al di fuori dalla rete elettrica. Allo stesso tempo, tutta l’acqua usata dai taxi, proviene dal tetto del mezzo che possiede un sistema di recupero delle acque piovane.

“Questo taxi rappresenta un punto di riferimento per i futuri servizi di trasporto pubblico nel paese e mostra l’impegno della città per la conservazione e l’innovazione”, ha detto Brett Herron, assessore e membro del Comitato “trasporto per Città del Capo”. Un mezzo di trasporto che è in gran parte autosufficiente in tutti i suoi bisogni di energia e permette di risparmiare migliaia di litri d’acqua grazie a design e progettazione intelligenti.

Sul tetto del green taxi è presente un sistema di pannelli fotovoltaici che produce energia elettrica e che può essere poi conservata in 24 batterie di riserva, indispensabili durante le ore notturne o nelle giornate nuvolose, e che alimentano anche le luci a LED.

È stato calcolato che il costo totale dell’installazione dei pannelli sarà ammortizzato dai 6 ai 10 anni grazie al risparmio dei costi energetici. Nel progetto di questo taxi, gli architetti hanno anche preso in considerazione l’ingente bisogno d’acqua per la pulizia e le varie necessità del mezzo.

“Una delle caratteristiche più interessanti di questo progetto è la modalità con la quale stiamo sfruttando il tetto dei taxi per il recupero dell’acqua piovana”, sostiene l’assessore Herron che prosegue “l’acqua piovana viene stoccata in un sistema sotterraneo con una capacità di 20.000 litri è dotato di dei sistemi necessari per pompare l’acqua nei siti di lavaggio”. 

Il taxi è stato progettato in modo tale che possa essere autosufficiente nel soddisfare i suoi bisogni idrici di base: il tetto è stato progettato in modo da poter raccogliere le acque piovane; inoltre, è possibile riciclare fino al 70 per cento dell’acqua utilizzata grazie a un sistema di filtri e pulizia dei liquidi.

In copertina: South Africa Flag on Taxi © gavin bloys

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *