CHE FINE FANNO GLI ALBERI DI EXPO?

Vi siete mai posti questa domanda: che fine fanno gli alberi di Expo?

Ne abbiamo parlato con Elena Galimberti, volontaria del Recupero Verde, che insieme a Olga Moskvina, paesaggista, specializzata nella progettazione delle aree verdi, ha dato vita a un ambizioso lavoro di recupero. L’idea parte da Olga che, chiedendo un aiuto concreto, ha fatto un appello fondato sul green: recuperare tutti gli alberi e in generale il verde presente negli spazi di Expo Milano 2015 e usarli per inverdire il territorio milanese. Il progetto ha subito avuto uno slancio mediatico importante grazie anche al contributo di Elena, che si è attivata nella comunicazione.

I successivi passi non sono stati semplici: è stata richiesta la collaborazione attiva di alcuni volontari, attraverso un gruppo chiuso di Facebook, Inside Expo for Workers dove al suo interno vi sono iscritti tutte le figure professionali che hanno lavorato per 6 mesi all’Esposizione Universale. Solo coloro che erano regolarmente accreditati, potevano partecipare,  realizzando nuove aree verdi nella città di Milano e in altre zone.

piante dopoexpo 2

Uno dei Comuni che ha accettato questa sfida è stato quello di Bollate, che ha accolto alcune delle piante del sito Expo, realizzando vere e proprie aree verdi; le due volontarie progettiste non si sono accontentate di una conferma da parte dei Comuni: è stato importante per Olga e Elena controllare passo passo le procedure, verificare lo stato delle piante e comprendere la finalità ultima della Pubblica Amministrazione, progettando insieme ai tecnici, i luoghi dove intervenire. Oltre alla costruzione di queste zone, i volontari hanno realizzato delle etichette per segnalare la presenza di queste piante sottolineando così  la loro provenienza: sarà interessante quindi poter ricondurre queste piante ad un padiglione in particolare e soffermandosi nuovamente sul progetto del tutto spontaneo che ha reso possibile il riutilizzo di svariate piante, che altrimenti non avrebbero avuto la possibilità di svilupparsi e crescere ulteriormente.

Molto è stato il successo di questo intervento: le maggiori testate ne hanno parlato approfonditamente mettendo in risalto una nuova pratica che si sta sviluppando negli ultimi anni. I cittadini, soprattutto nelle metropoli sono i primi a volere una città sempre più green, proponendosi come volontari per poter realizzare delle aree più verdi, che migliorino il contesto urbanistico e quindi la qualità della vita.

Per maggiori informazioni, guadate il video.

di Francesca Mian

In copertina: foto di Inside Expo for Workers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *