ANCHE L’ORTO DIVENTA SOCIAL

Ecco un social network che convincerà anche i più restii alla tecnologia, dedicato a chi non vuole staccarsi dalle vecchie e sane abitudini: si chiama Grow the Planet ed è nato dall’esigenza di sapere da dove proviene quello che si mangia. Ha due anni, è italiano ed è diventato una delle community green più numerose (ha più di 100.000 utenti). Ha stipulato partnerships con Slow Food e WWF Italia, ha notevole risonanza anche in UK e negli USA e ora punta al pubblico tedesco. Attraverso questo social si possono avere informazioni e consigli sul modo migliore per coltivare il proprio orto. Suggerisce ricette e mette a disposizione alle aziende private una vetrina per vendere i loro prodotti.

Qual è la novità? Il social, informandosi sulla zona climatica degli utenti, e tenendo costantemente presente le condizioni meteorologiche, è in grado di personalizzare il diario di coltivazione di ogni utente in base alle temperature medie stagionali. In questo modo Grow the Planet seleziona in modo efficace i consigli per coltivare e monitorare il proprio orto, che voi lo abbiate in campagna, oppure in città.

All’atto di iscrizione, gratuita, verrà chiesto di fornire le informazioni che riguardano la geolocalizzazione. Successivamente, si potranno scegliere gli utenti della piattaforma da seguire con cui condividere suggerimenti, immagini, opinioni. A questo punto si prosegue con la creazione del proprio orto, disegnandolo liberamente (scegliendo il luogo di coltivazione e il tipo di ortaggi) o comprando  uno dei modelli prestabiliti di orto offerti dallo stesso Grow The Planet. È anche possibile acquistare tutto il materiale, dagli attrezzi ai semi, direttamente dal sito. Tenendo aggiornato il Diario di coltivazione con la registrazione di tutte le fasi della crescita delle piante, verranno segnalate le azioni giornaliere da compiere per mantenere in perfetta forma il proprio orto.
Ma il social non vi abbandona alla raccolta. Infatti, prevedendo il livello di maturazione degli ortaggi, suggerisce anche le ricette più adatte. C’è di più, offre anche consigli su come usarli non solo come cibi ma anche come prodotti per la bellezza e il benessere di tutto il corpo.
Anche le aziende hanno la possibilità di registrarsi attraverso la creazione di una pagina apposita per proporre i propri prodotti per fidelizzare i clienti, o per promuovere eventi e iniziative.

Che siate un’azienda o dei semplici appassionata, ora non avete più scuse per non seguire l’onda green.

di Giulia Cattoni

In copertina: Indika – Salad © Zagat Buzz

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *