UN PONTE SOLARE

A Londra – come fa sapere la redazione di Ecosporello sul proprio sito – “è partito il progetto per l’installazione di 4.400 pannelli solari sulla copertura della stazione ferroviaria di Blackfriars, che sorgerà sul ponte vittoriano che attraversa il Tamigi”.
La conclusione dei lavori è prevista già per il 2012. La struttura ospiterà una superficie di 6mila metri quadri di moduli fotovoltaici in grado di produrre ogni anno circa 900mila kw/h di energia elettrica.
“Il progetto 
di ristrutturazione della nuova stazione così si legge sempre su Ecosportelloè stato elaborato in un’ottica di efficienza e risparmio energetico. Oltre alla copertura fotovoltaica saranno installati nell’edificio anche dei “camini solari” per permettere la penetrazione dei raggi del sole e favorire l’uso di illuminazione naturale. La stazione, inoltre, sarà attrezzata con un impianto di recupero dell’acqua piovana. Tutti accorgimenti che, secondo i progettisti, permetteranno di dimezzare il consumo elettrico di Blackfriars e di tagliare le emissioni di CO2 di circa 511 tonnellate all’anno. L’obiettivo più generale dei costruttori e della Network Rails è quello di ridurre le emissioni per passeggero del 25% entro il 2020.”

Per leggere l’intero articolo visitate il sito www.ecosportello.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *