SUNNY CAR IN A SUNNY REGION

La Sicilia diventerà il primo laboratorio europeo di mobilità elettrica basata sull’energia solare. Merito del progetto “Sunny Car in a Sunny Region”, l’iniziativa della società di gestione del risparmio Cape Regione Siciliana per produrre veicoli a zero impatto ambientale e studiarne i migliori sistemi di alimentazione.
L’obiettivo finale: allestire una fitta rete di stazioni di ricarica dotate di pannelli solari sull’intero territorio regionale per garantire tragitti medio-lunghi a bordo di un’auto elettrica senza paura di restare senza batteria. Il progetto ha inoltre forti ripercussioni ambientali e sociali, in particolare per la scelta di Termini Imerese come punto di partenza di un lavoro che punta a svilupparsi nel lungo periodo, tutelando gli interessi delle generazioni future. L’intera operazione infatti è stata presentata da Cape al ministero dello Sviluppo economico per la riconversione dello stabilimento automobilistico di Termini e delle sue risorse umane.
“Sunny Car in a Sunny Region” è articolato in tre differenti iniziative imprenditoriali per l’occupazione di circa 3.500 posti di lavoro: Cape Rev di Termini Imerese si occuperà della ricerca, dello sviluppo, della produzione e della vendita nel Mediterraneo di mezzi di trasporto elettrici a due e quattro ruote; CR Mo.S.S di Termini Imerese sarà adibita alla ricerca, all’ingegnerizzazione, alla produzione e alla vendita con incentivi su scala globale di sistemi di raccolta, accumulo ed erogazione di energia solare e ibrida rinnovabile; CR Charg.Ing di Catania sarà preposta allo sviluppo, all’implementazione e alla gestione di una rete di stazioni di ricarica a pannelli solari posizionate in aree urbane ed extraurbane della Sicilia.
Proprio in questi giorni è in piena attività la prima fase del progetto, che prevede l’individuazione nell’isola di circa 200 aree strategiche per la costruzione delle prime “Sunny Stations”. Sì definirà così una rete “a maglia larga” che sarà la base di quella definitiva e capillare, che conterà ben 2.000 stazioni dislocate su tutto il territorio regionale. Queste potranno avvalersi del sistema brevettato “fast charge” (ricarica veloce di 15 minuti), e godere dall’alta insolazione che caratterizza la Sicilia.
Infine il progetto “Sunny Car in a Sunny Region” ha portato all’istituzione del Master di secondo livello “Heps” (Hybrid and Electric Propulsion Systems), dedicato ai sistemi elettrici per auto. Il corso di laurea inizierà nel novembre 2010 presso l’Università degli Studi di Palermo. Master specifici in questo settore finora esistevano solo negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *