MIAPI: STOP ALLE ECOMAFIE

Tutelare il contesto ambientale è lo scopo del progetto “MIAPI“, Monitoraggio e Individuazione delle Aree Potenzialmente Inquinate nelle Regioni Obiettivo Convergenza (Puglia, Campania, Calabria e Sicilia), presentato il 12 luglio al Ministero dell’Ambiente. Il progetto prevede  un processo di studio e di indagine sui siti inquinati mediante rilievi aerei e osservazioni geofisiche. I dati raccolti confluiranno in un unico database condiviso anche dagli enti locali che consentirà di conoscere dettagliatamente i rischi che il territorio può subire.

Una volta divenuto realtà, il MIAPI sarà lo strumento per contrastare i fenomeni di illegalità ambientale ed ecomafie. In un nostro precedente articolo avevamo, infatti, parlato di quanto questo fenomeno sia diffuso in Italia, secondo i dati riportati nel Rapporto sulle Ecomafie, e soprattutto come questo fenomeno primeggi nelle regioni del Sud Italia.

Il programma è finanziato dal PON Sicurezza che faciliterà l’individuazione delle aree influenzate dal fenomeno.

In copertina: Vancouver © Luca Zappa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *