SPEGNI LO SPRECO… ACCENDI LO SVILUPPO

Un doppio appuntamento per confrontarsi con esperienze di cambiamento verso la sostenibilità nel Nord e nel Sud del Mondo. Il 23 ottobre a Milano e il 24 ottobre a Catania dalle 9 alle 17 si terranno i convegni a basso impatto ambientale “Spegni lo spreco… accendi lo sviluppo”. Le due giornate presenteranno ad associazioni, studenti, docenti, politici e cittadini esperienze di Ong italiane e straniere riguardanti l’uso di tecnologie appropriate e di energie rinnovabili in progetti di Cooperazione Internazionale. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica italiana sulla necessità di nuovi modelli di comportamento e di organizzazione sociale nella produzione e nel consumo dell’energia, nell’uso delle risorse e nella ricerca di soluzioni sostenibili per la produzione di energia nel Sud del Mondo.
I convegni si collocano all’interno del percorso iniziato tre anni fa con l’omonimo progetto “Spegni lo spreco… accendi lo sviluppo” per promuovere modelli di comportamento più equi e sostenibili nel Sud del Mondo, in particolare per quanto riguarda il consumo di energia e di risorse. Una campagna a lungo termine promossa dal Cope insieme alle associazioni Energetica, Oltreilconfine e Tamburi di pace, con il finanziamento dell’Unione europea.
Gli appuntamenti di Milano e Catania saranno un’occasione preziosa per conoscere progetti concreti come quelli del riutilizzo di acque reflue per l’agricoltura, della gestione intelligente dei rifiuti, della costruzione sostenibile, dell’autocostruzione solare, della prevenzione della desertificazione, delle cucine migliorate, dei forni solari… Per l’occasione saranno presenti anche quattro relatori provenienti dal Sud del mondo: Saidou Moussa Ba, dal Senegal, che parlerà della lotta alla desertificazione; Juan Carlos Serrano, dall’Argentina, che spiegherà gli scopi della certificazione forestale in Amazzonia; Urbelinda Ferrufino, dalla Bolivia, promotrice di soluzioni intelligenti per la gestione dell’acqua fra i campesinos della Valle del Ciamborò; Erik Brenes, dal Costa Rica, esperto in produzione di biodiesel da olio vegetale raccolto nelle scuole locali.
Il convegno sarà infine caratterizzato da uno stile a basso impatto ambientale: i partecipanti non riceveranno gadget né cartellette, tutto il materiale del convegno verrà inserito solo sul sito, non verranno usati né plastica né alluminio monouso, si incentiverà il ricorso al car pooling per raggiungere i convegni, e persino il buffet sarà a “km zero”.
L’appuntamento è per sabato 23 ottobre a Milano presso il Pime, in via Mose Bianchi 94, o per domenica 24 ottobre a Catania presso l’auditorium del Monastero Benedettini, in piazza Dante. Non è necessaria la preiscrizione.

Per saperne di più: www.spegnilospreco.org.

 

TURN OFF THE WASTE … TURN ON DEVELOPMENT


A double date to deal with experiences of changing towards sustainability in North and South of the world. On October 23-24 in Milan and Catania from 9 am to 5 pm two meeting with low environmental impact will be held: “Spegni lo spreco… accendi lo sviluppo” (“Turn off the waste… turn on development”). The events will present to associations, students, teachers, politicians and citizens foreign and Italian experiences of non-governmental organizations on the use of appropriate technology and renewable energy projects in International Cooperation. The goal is to raise awareness in the Italian public on the need for new models of behavior and social organization in the production and consumption of energy, the use of resources and finding sustainable solutions for energy production in the South. The conferences lie in the process that began three years ago with the same name “Turn off the waste … turn on development” to promote patterns of behavior more equitable and sustainable in the South, particularly as regards the consumption of energy and resources. It’s a long-term campaign promoted by Cope with the associations Energetica, Oltreilconfine and Tamburi di pace, with funding from the European Union. The events in Milan and Catania will be a valuable opportunity to learn about specific projects such as the reuse of wastewater for agriculture, the intelligent management of waste, sustainable construction, solar self-construction, prevention of desertification, kitchens improved, solar ovens… For the occasion there will be four speakers from the South: Saidou Moussa Ba, from Senegal, who will discuss the fight against desertification; Juan Carlos Serrano, from Argentina, who will explain the purposes of forest certification in Amazon; Urbelinda Ferrufino, from Bolivia, promoter of intelligent solutions for water management among the campesinos in Ciamborò valley; Erik Brenes, from Costa Rica, an expert in the production of biodiesel from vegetable oil collected in local schools. The conference will be characterized by low environmental impact: participants won’t receive any gadget or folders, all the material of the conference will be placed only on the web site, there won’t be used disposable plastic nor aluminum, it will be promoted the use of car pooling to achieve conferences, and even the buffet will be at “km zero”. The event is scheduled for Saturday, October 23 in Milan at the Pime, Mose Bianchi road 94, and for Sunday, October 24 in Catania at the auditorium of the Benedictine Monastery in Piazza Dante. Pre-registration is not required. Read more: www.spegnilospreco.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *