SPECIALE BIODIVERSITÀ AL MUSEO TRIDENTINO

Il Museo Tridentino di Scienze Naturali celebra la natura nell’anno internazionale dedicato alla Biodiversità con un’installazione interattiva e due esposizioni fotografiche.
Fino al 5 dicembre a Trento sarà esposta “La Macchina per l’Ecopaesaggio”, un’installazione di EcologicStudio Londra, che terrà monitorate le alghe presenti in dieci laghi del Trentino. I campioni raccolti vengono inseriti all’interno del complesso sistema d’incubazione dove, tutti i mercoledì e sabato dalle 15 alle 18, scienziati, studenti e visitatori potranno modificare sperimentalmente alcune componenti ambientali fondamentali alla crescita delle alghe, come nutrienti, luce, contenuto in ossigeno e anidride carbonica. Il monitoraggio delle condizioni fisico–chimiche presenti nei diversi contenitori e l’analisi al microscopio della composizione qualitativo-quantitativa delle specie algali presenti potranno dare utili informazioni ecologiche sulle alghe stesse e su un possibile utilizzo applicativo della Macchina per l’Ecopaesaggio nel contesto architettonico urbano. L’installazione potrebbe infatti funzionare come bioreattore per produrre ossigeno e biodiesel utilizzabile per il riscaldamento e per il mantenimento del microclima interno allo spazio abitativo.
Il Museo Tridentino ospita inoltre la mostra “Frammenti di biodiversità”, frutto di un concorso ideato e organizzato dall’associazione fotografica Trento ASA e da “Le vie dell’arte”. Al contest hanno partecipato circa 90 fotografi per un totale di 300 scatti rappresentanti persone, luoghi, animali, piante, paesaggi, mestieri, attività, colori che esaltano la biodiversità del territorio, la variabilità biologica e l’equilibrio degli ecosistemi. All’interno della mostra trovano spazio le 10 migliori fotografie, selezionate da una giuria composta di fotografi sia amatoriali che professionisti. Infine l’esposizione “Scrivere con la luce. Emozionarsi con un click” è stata realizzata dai ragazzi del Centro di Aggregazione Giovanile “L’Area” APPM Onlus Trento all’interno dei Piani di zona del Comune di Trento, a conclusione di un percorso fotografico sulla natura e gli animali che la popolano. Dieci ragazzi di età compresa tra i 20 ed i 28 anni condotti da un esperto in fotografia e in digiscoping, Moreno Pellegrin, hanno effettuato quattro uscite in luoghi particolarmente suggestivi del Trentino (Canazei, Bresimo, Malga prato di sotto, Foresta di Paneveggio) con lo scopo di immortalare gli animali e la natura in momenti di vita selvatica. A ogni uscita è seguito un incontro di visione e post produzione delle foto, oltre a lezioni teoriche. I risultati del lungo lavoro sono ora ammirabili al Museo Tridentino fino al 5 dicembre. Per ulteriori informazioni visitare il sito http://www.mtsn.tn.it/.

 

“SPECIAL BIODIVERSITY” in Tridentine Museum

The Tridentine Museum of Natural Sciences celebrates nature in the year dedicated to International Biodiversity with an interactive installation and two photographic exhibitions.Until 5th December  will be on display in Trento “The Machine for Ecopaesaggio”, an installation by ecoLogicStudio London, which will monitored algae present in ten lakes of Trentino. The samples are placed inside the complex system of incubation, where, every Wednesday and Saturday from 15 to 18, scientists, students and visitors will be able to experimentally alter some environmental components fundamental to the growth of algae, as nutrients, light, contained in oxygen and carbon dioxide. The monitoring of physical and chemical conditions in the different containers under the microscope and analysis of qualitative and quantitative composition of these algal species can provide useful ecological information on algae and on a same application can use the machine for Ecopass in the context of urban architecture. The installation could in fact to have a function as a bioreactor to produce oxygen and biodiesel used for heating and for maintaining the microclimate inside the living space.In Trento will be as well, the exhibition “Shards of biodiversity”, the result of a competition conceived and organized by the Photographic Trento ASA and “The ways of art.” The contest was attended by about 90 photographers for a total of 300 shots representing people, places, animals, plants, landscapes, crafts, activities, colors that enhance the biodiversity of the area, the biological variability and balance of ecosystems. In the exhibition area are pictures of  the 10 best photographs, selected by a jury composed of amateur and professional photographers. Finally, the exhibition “Writing with light. Excited with the click ‘has been created by the youths of the youth center “Area” APPM Onlus Trento Area Plans within the City of Trento, at the conclusion of a photographic tour of the nature and animals that live there. Ten boys aged between 20 and 28 years conducted by an expert in photography and digiscoping, Moreno Pellegrin, have made four releases in particularly suggestive places of Trentino (Canazei, Bresimo, Malga prato di sotto, Foresta di Paneveggio) with aims to capture the animals and nature in moments of wildlife. Each output is followed by a meeting of vision and post production of photos, as well as lectures. The results of these long work hours are admirable in Trent’s Museum until 5th December. For more information, visit http://www.mtsn.tn.it/.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *