PORTLAND, UNA CITTA’ IN MOVIMENTO

Può un nucleo industriale trasformarsi in pochi anni in una delle oasi verdi più ambite d’America? Portland, Oregon, c’è riuscita. Merito dell’impegno del Dipartimento dei trasporti locale, che negli Anni ’80 iniziò ampi lavori di revisione dell’assetto urbano, partendo dalla chiusura al traffico della via principale della città. Non era che l’inizio. Puntando su una mobilità sostenibile costituita prevalentemente da ciclisti e pedoni, Portland ha saputo rinnovare i suoi quartieri, rinunciando alle superstrade e valorizzando parchi e piazze. Oggi, con le sue numerose piste ciclabili, i parcheggi e gli ingressi ai negozi riservati ai ciclisti è la città più bike-friendly degli Stati Uniti. Anche la rete dei trasporti pubblici è molto efficiente. Tutti i mezzi sono gratuiti nel centro cittadino, mentre solo all’esterno di questa zona è necessario acquistare un biglietto. Per muoversi c’è solo l’imbarazzo della scelta. La metropolitana leggera Max connette la città con la periferia e con l’aeroporto internazionale. Numerosi autobus collegano Portland a grandi centri come San Francisco, Seattle e persino Vancouver. Anche i treni offrono servizi regolari, mentre la rete tramviaria degli streetcar conta circa 40mila passeggeri ogni giorno.
Il dipartimento dei trasporti di Portland fornisce online tutte le informazioni, le risorse e gli strumenti per aiutare i cittadini, i lavoratori e gli studenti della città a fare le loro scelte di mobilità. In primo piano: itinerari sicuri casa-scuola, “Smart Trips”, cioè percorsi intelligenti pensati appositamente per ogni singolo quartiere, servizi di car sharing, car pooling e van pooling. In questo modo, i residenti vengono incoraggiati a esplorare tutte le alternative all’automobile privata. Si legge sul sito: “Scegliendo tra le opzioni offerte ti mantieni in forma, risparmi denaro e aiuti il nostro sistema di trasporti a funzionare al meglio”.
Tutte le informazioni su http://www.portlandonline.com/transportation/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *