PIÙ AUTO EFFICIENTI, MENO EMISSIONI

L’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) ha segnalato un aumento della vendita di auto efficienti in Europa, importante fattore per la diminuzione di emissioni di CO2.
L’ultimo rapporto “Monitoraggio delle emissioni di CO2 delle nuove autovetture nell’Unione Europea” evidenzia che le emissioni medie nella comunità europea sono diminuite del 2,6% tra il 2011 e il 2012.
I dati si riferiscono ai veicoli venduti nel 2012, e nonostante siano provvisori, in attesa delle rilevazioni della case automobilistiche, fanno emergere un risultato positivo. L’aumento di auto efficienti è sicuramente collegato alle nuove tecnologie sviluppatesi, oltre che ad un aumento di ben il 55% di auto diesel immatricolate, i veicoli che hanno avuto le emissioni di CO2 più basse.
Anche la crisi economica potrebbe aver incrementato la vendita di modelli più efficienti in alcuni paesi, diventano una delle ragioni principali dietro la diminuzione delle emissioni medie di CO2. Oggi la legislazione europea impone alle case automobilistiche di definire degli obiettivi individuali di emissioni che, se superati, possono portare sanzioni.
Bisogna ricordare che per tagliare significativamente i gas a effetto serra derivanti dal trasporto è necessario un cambiamento fondamentale nelle modalità di trasporto che utilizziamo e nel come li usiamo. L’Italia in tal senso ha registrato la più alta percentuale di veicoli a carburante alternativo (AFV) venduti, ben il 13%.
Visto l’esito positivo, l’UE ha stabilito nuovi obiettivi per la diminuzione delle emissioni: scendere a 130 g CO2/km nel 2015 e a 95 entro il 2020.
Per maggiori informazioni visita il sito dell?European Environment Agency.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *