PERCORSI EMOTIVI A BOLOGNA

Nasce il geo-blog dei cittadini di Bologna. Si tratta di Percorsi-emotivi, uno strumento multiutente aperto (basato cioè sull’interazione tra WordPress e Google Maps) a chiunque visiti il sito web.
Tutti possono accedere alla mappa elettronica della città e inserire su un punto specifico un pensiero, una proposta, un’immagine, un ricordo, un suono suscitato da quel particolare luogo, sia esso un vicolo, un ponte, una piazza, un canale, un edificio ecc. L’obiettivo è quello di disegnare con l’aiuto degli utenti un’organizzazione spaziale ed estetica della città più rispondente ai loro bisogni e ai loro desideri, che possa essere offerta come stimolo delle politiche urbanistiche della città e dei quartieri.
Accanto alla Bologna reale della mappa geografica crescerà la Bologna della mappa emotiva: una città vissuta e raccontata, ricordata e sognata. Si costruirà così una fonte di informazioni preziosa per la conoscenza della percezione dei luoghi e di come essi sono vissuti dai loro abitanti. Un indicatore delle molte identità che abitano le nostre strade, delle loro diverse aspirazioni, bisogni, ma anche di ciò che esse hanno in comune.
Il progetto nasce dalle riflessioni e dalle proposte elaborate dal Laboratorio Mappe Urbane, uno dei gruppi di ricerca attivi all’interno della Fondazione Istituto Gramsci Emila-Romagna, e gode del contributo economico della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.
Oggi il team del progetto sta lavorando sul portale per la redazione dei Percorsi emotivi secondo due modalità. La prima è quella di agire da filtro rispetto agli interventi degli utenti, che vengono ricevuti sotto forma di “richiesta di pubblicazione” e poi messi online secondo l’unico criterio-guida dell’aderenza alle finalità del progetto. La seconda funzione della redazione è quella di costruire un archivio di materiali (testi, esperienze, resoconti di progetti legati al territorio urbano ecc.) con lo scopo di garantire continuità nell’aggiornamento del sito, coinvolgendo il più possibile tutte le realtà sociali radicate nel territorio (associazioni, centri sociali, scuole).
La sezione “Mappa accoglienza” infine è dedicata a chi vive i disagi della vita di strada. Raccoglie e offre indicazioni utili per sapere dove andare per nutrirsi, vestirsi, lavarsi, dormire, curarsi, trovare un lavoro ed è rivolta a tutti gli operatori sociali e ai cittadini che si trovassero ad averne bisogno.
Una postazione pubblica per la consultazione e la pubblicazione del sito Percorsi-emotivi è presente all’interno dell’Urban Center Bologna, e altre sono in corso di attivazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *