LA SCUOLA VA IN CITTÀ

La provincia di Treviso dà il via al concorso a premi “La scuola va in città”. L’iniziativa mira a incentivare forme di trasporto sostenibile tra i più piccoli, a ridurre l’utilizzo dell’automobile nel tragitto da casa a scuola e a limitare così traffico e inquinamento. Il concorso, che fa parte del progetto europeo di mobilità Pimms Transfer, è rivolto in particolare alle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio della provincia di Treviso, che hanno già avviato percorsi sicuri casa-scuola a piedi o in bicicletta.
I partecipanti potranno presentare la propria iniziativa entro il 15 maggio 2010, iscrivendosi a una delle due categorie in gara: Sezione A, dedicata alle scuole che hanno avviato da almeno tre anni i loro progetti di percorsi sicuri; Sezione B, per le scuole che organizzano pedibus o bicibus solo a partire dall’anno scolastico in corso, oppure da quello precedente.
Le scuole vincitrici verranno premiate a settembre, in occasione delle Giornate provinciali dell’ambiente e della Settimana europea della mobilità sostenibile. Ai primi cinque classificati di ogni sezione andranno premi in denaro da 500 a 1400 euro, da utilizzare per l’acquisto di materiali utili ai percorsi casa-scuola, oppure per l’organizzazione di eventi di formazione e sensibilizzazione sui temi ambientali.
L’obiettivo a lungo termine è quello di incidere sul modello di vita dei bambini, dei ragazzi e delle loro famiglie, mettendo in evidenza come il problema degli spostamenti in città debba cercare e trovare soluzioni più compatibili con la sostenibilità urbana, con la salute e la qualità della vita. Il concorso costituisce inoltre uno stimolo per un approccio integrato ai problemi che riguardano gli spazi urbani.

Scarica il bando QUI.

di Alice Paiosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *