LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA COMPIE PASSI…INDIETRO

Abrogato l’obbligo di allegare l’attestato di certificazione energetica ai contratti di locazione e di compravendita degli edifici. Il documento, introdotto dall’Unione Europea nel 2002 per classificare le abitazioni in base alla loro efficienza energetica, non è più necessario, almeno secondo  quanto stabilito dal decreto legge 112 del luglio 2008. “In questo modo il Governo fa compiere un passo indietro all’impegno sul risparmio energetico e al processo di riqualificazione del mercato immobiliare – ha affermato Chiara Braga, rappresentante del PD alla Camera, durante l’interrogazione parlamentare del 22 luglio scorso – Tale misura, oltre a far rischiare al Paese una nuova procedura di infrazione comunitaria, ha suscitato l’opposizione di Regioni e Province autonome, che già hanno introdotto questo obbligo nel loro ordinamento”. La certificazione rimarrà comunque obbligatoria per gli edifici di nuova costruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *