KLIMAENERGY AWARD

Anche i Comuni parlano green e si impegnano in progetti dedicati alla diffusione delle fonti rinnovabili.
I progetti e le esperienze più meritevoli sono state premiate da Klimaenergy Award, premio istituito all’interno di Klimaenergy e Klimamobility, con lo scopo di mostrare le potenzialità di un modello energetico sostenibile e la sua implementazione, evidenziando il ruolo strategico svolto dagli enti locali e territoriali in questo ambito.
Tre le categorie: per i comuni di 20.000 abitanti, è stato premiato il comune di Lasa (in provincia di Bolzano) che con un percorso cominciato nel 2004 si è distinto in azioni per ridurre le emissioni di anidride carbonica. Tra le applicazioni: l’estensione della rete di riscaldamento a cippato, la costruzione di un impianto di gassificazione del legno alimentato a biomassa locale e l’installazione su tetto di pannelli solari e fotovoltaici.
Nella seconda categoria, dedicata ai comuni dai 20.000 ai 150.000 abitanti, il primato spetta a Bra (in provincia di Cuneo) che ha sviluppato un progetto pluriennale per il miglioramento dell’efficienza energetica di impianti ed immobili di proprietà comunale. Tra gli interventi: il miglioramento del sistema di illuminazione pubblica, pannelli solari e fotovoltaici, realizzazione di una rete di teleriscaldamento a metano; senza dimenticare la costante attività di sensibilizzazione ambientale condotta nei confronti dei cittadini.
Per la terza categoria, dedicata ai comuni con più di 150.000 abitanti e alle Province, è stato premiato il Comune di Padova. L’impegno dell’amministrazione ha riguardato l’implementazione di strumenti di pianificazione volti alla riduzione di CO2 . Il piano ha riguardato una serie di interventi tra cui l’incentivazione all’installazione di impianti solari termici e fotovoltaici, anche attraverso la costituzione di gruppi di acquisto.
Tra i premi speciali: quello per il monitoraggio dei consumi e dei risparmi energetici, è andato a Buttigliera Alta ( provincia di Torino). Questo comune ha adottato un sistema per la gestione di energia volto a eliminare nel giro di un paio d’anni sprechi ed inefficienze energetiche. Il programma ha previsto una serie di azioni (analisi dei consumi reali, miglioramento dell’efficienza energetica, utilizzo di energia da fonti rinnovabili) che hanno assicurato un effettiva diminuzione dei consumi energetici annui.
Il premio mobilità è stato invece vinto dalla città di Lodi. L’impegno dell’amministrazione comunale riguarda il potenziamento di offerta e servizi nel campo della ciclomobilità soprattutto attraverso la promozione del servizio di bike sharing e la creazione di una rete integrata di mobilità dolce. In ultimo, ma non per importanza, il premio dedicato all’educazione per una mobilità in bicicletta, che è stato vinto dal Comune di Caronno Pertusella ( in Provincia di Varese). Questo comune si è impegnato in un progetto riguardante la mobilità ciclabile negli spostamenti casa-scuola, in città e nelle attività legate al tempo libero. Tra le varie iniziative, la creazione di laboratori rivolto ai ragazzi tra gli 11 e i 14 anni, con lo scopo di accrescere la loro sicurezza nei vari spostamenti.

Di Stefania Mancuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *