IL CARPOOLING ARRIVA ANCHE A COMO

E’ on line il nuovo sito di carpooling sviluppato da Urbano Creativo, L’isola che c’è, Trinaistich Mobility e Ecolutis.
Su www.comocarpooling.it è possibile postare il proprio annuncio di ricerca o offerta di un passaggio, e trovare altre persone con cui condividere i propri tragitti in auto… e anche i costi.
Spostarsi in auto sta diventando sempre più caro: basta pensare all’aumento dei prezzi del carburante. In Provincia di Como, poi, dall’inizio dell’anno muoversi è diventato ancora più “impegnativo” per il portafogli, visto che sono aumentati anche i pedaggi lungo la A9. Addirittura 10 centesimi a casello! Se proprio non volete rinunciare alla vostra auto a favore dei mezzi pubblici, oggi avete a disposizione un sistema che può aiutarvi a contenere le spese, ma non solo… Infatti il carpooling aiuta prima di tutto l’Ambiente, diminuendo il numero di auto in circolazione, e di conseguenza traffico e inquinamento. Un altro vantaggio di questa pratica, poi, è anche il fatto di poter fare nuove amicizie, conoscendo e viaggiando con persone nuove.
Ma come funziona Comocarpooling? Il sito è stato implementato all’interno del progetto sperimentale di mobilità sostenibile “Kilometri Kondivisi 2010”, co-finanziato da Fondazione Cariplo. E’ possibile accedere al portale e registrare il proprio account, per cercare passaggi o pubblicare annunci per offrire un posto sulla propria auto. Grazie al sito è possibile incontrare altre persone che tutti i giorni percorrono il nostro stesso tragitto da casa al lavoro, a scuola, oppure alla stazione più vicina. Quando due persone postano un annuncio con lo stesso tragitto, il sistema invia a entrambe una mail, in modo che poi potranno accordarsi via email o telefono per organizzare il viaggio.
Utilizzare in maniera sistematica il car-pooling significa ridurre da un minimo del 50 (condivisione con un altro passeggero) fino all’80% (condivisione con altri 4 passeggeri) il costo di olio e carburante, e di eventuali parcheggi o pedaggi. Inoltre, usando meno l’auto diminuiscono anche i costi di manutenzione. Limitare il numero di auto in circolazione assicura meno code, ingorghi e incidenti, città più vivibili, meno bisogno di nuove infrastrutture e migliore qualità dell’aria che respiriamo.

 

CARPOOLING IN COMO!

It’s online the new carpooling site developed by Urbano Creativo, L’isola che c’è, Trinaistich Mobility and Ecolutis.
On www.comocarpooling.it you can post your own ad research or offer a ride, and find others who share their car journeys … and costs!
Travel by car is becoming increasingly expensive: just think of the rise in fuel prices. And in the province of Como moving by car has become even more challenging for the purse, as they have also increased tolls on the A9. Even 10 cents a toll! If you really do not want to give up your car to public transport, now you have a system that can help contain costs… Carpooling helps the environment too, by reducing the number of cars on the road, traffic and pollution. Another advantage of this practice is the fact that you can make new friends, travelling and knowing new people.
But how does Comocarpooling works? The site was implemented in the experimental project of sustainable mobility “Kilometri Kondivisi 2010 “, co-financed by Fondazione Cariplo. You can access the portal and register your account, to post an ad or to offer a place on your car. Thanks to the site you can meet other people who make the same journey you do saily from home to work, school, or to the nearest station. When two people post an ad with the same route, the system sends an email to both, so that they can agree via email or telephone to arrange the trip.
Using car-pooling means to reduce from a low of 50 (sharing with another passenger) up to 80% (shared with 4 other passengers) the cost of oil and fuel, and any parking fees or tolls. Moreover, using cars less also reduce maintenance costs. Limit the number of cars in circulation ensures shorter queues, traffic jams and accidents, most livable cities, less need for new infrastructure and better quality of air.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *