IL BOLLO PROGRESSIVO

Niente più bollo fisso per gli automobilisti olandesi. Nel paese dei tulipani è in programma un disegno di legge pensato per introdurre una tassa progressiva sulla circolazione. Si partirà nel 2012 con tre centesimi di euro per ogni chilometro percorso da un’automobile nuova di media cilindrata. Questo costo sarà incrementato di anno in anno, fino a raggiungere la cifra massima nel 2018. La tariffa applicata sarà più alta nelle ore di punta e nei tratti di strada più congestionati. Inoltre, pagheranno tasse più salate le auto di grossa cilindrata, quelle cioè più inquinanti, e i veicoli commerciali. In questo modo l’Olanda, prima in Europa ad adottare il sistema, intende scoraggiare l’utilizzo della quattro ruote e ridurre così le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.
I chilometri percorsi dalle auto saranno conteggiati tramite un sistema di navigazione satellitare Gps, che registrerà momento per momento il percorso e la durata di ogni viaggio e permetterà così alle autorità di controllare i veicoli in ogni loro spostamento.
Secondo le stime di Amsterdam, con il bollo “verde” il 59% degli automobilisti olandesi pagherà meno rispetto all’attuale sistema di bollo fisso. In più, verrà incentivato l’acquisto di auto nuove, che godranno non solo di un bollo più economico, ma anche di una detassazione del 25% dovuta all’abolizione della tassa di proprietà.

www.verkeerenwaterstaat.nl/english/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *