ECO…GUIDA

Si è appena concluso il programma di monitoraggio mirato a rilevare i benefici economici ed ambientali di Ecoguida in Lombardia. Ecoguida è una realtà internazionale applicata in 9 paesi europei dal 1999 per la sensibilizzazione delle persone ad un utilizzo intelligente della propria autovettura, uno stile di guida energeticamente efficace, ovvero rispettoso dell’ambiente, sicuro ed economicamente vantaggioso. Il programma in questione, promosso da Euromobility e confinanziato da Fondazione Cariplo, ha coinvolto la società Autostradale Milano e gli autisti del trasposto pubblico locale lombardo nel periodo tra febbraio 2010 a febbraio 2011. I risultati sono stati di quasi 5.3 milioni di litri di gasolio risparmiati e circa 17mila tonnellate di CO2 in meno in tutta la Lombardia.
Con questo progetto – afferma Franco Repossi Direttore Generale di Autostradale – intendiamo rafforzare le nostre politiche di sviluppo di un trasporto pubblico sempre più rispettoso dell’ambiente e orientato alla promozione della mobilità sostenibile”. “Questo primo progetto di Eco Guida rappresenta per la nostra società – aggiunge Repossi – l’avvio di un percorso orientato a promuovere in modo sistematico verso tutto i nostri autisti queste nuovo stile di guida ecologico”.
Durante le fasi del programma di monitoraggio, effettuata durante i corsi di formazione di ecoguida, è stata registrata una riduzione media dei consumi pari al 5,4%.
Per la sola azienda Autostradale ciò significa quasi 80.000 i litri di gasolio in meno ogni anno, per un risparmio di circa 72.000 euro, e oltre 250 tonnellate di CO2 non emesse in atmosfera.
L’Assessore alla mobilità della Provincia di Milano, Giovanni De Nicola, ha commentato questi dati ricordando che: “In un momento così problematico dal punto di vista dell’inquinamento da traffico, l’eco-guida dimostra di essere un efficace strumento per abbassare la CO2. L’eco-guida applicata al Trasporto Pubblico Locale, inoltre, può aiutare a diffondere una cultura della mobilità responsabile e rispettosa dell’ambiente sia presso gli autisti, coinvolti in prima linea, sia presso i passeggeri, con ottimi risultati anche in campo economico. Ci impegneremo affinché anche gli autisti delle società esercenti del trasporto pubblico provinciale possano partecipare ai corsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *