distributori automatici

DISTRIBUTORI 2.0

Per le strade e nelle metropolitane di tutto il mondo siamo abituati a trovare distributori automatici di ogni genere. Quello che forse non ci aspetteremmo mai di trovare è un distributore di libri! E invece a San Paolo, ormai da qualche anno, nelle stazioni metropolitane è possibile acquistare dei libri alle macchinette automatiche proprio come se fossero dei normali snack. Ma le sorprese non finiscono qui. 24×7 Cultural, l’azienda che ha installato questi distributori,  ha deciso di offrire ai clienti la possibilità di pagare il libro al prezzo che considerano più adatto. L’iniziativa “pay what you want” sta riscuotendo un tale successo che presto questi distributori verranno installati anche in altre città brasiliane.
Se invece un giorno capitate in Cina sappiate che per scegliere e acquistare la vostra bibita dal distributore, vi basterà scaricare un’applicazione (Ubox) sul vostro smartphone che vi permetterà di comprare ciò che desiderate semplicemente cliccando sull’icona del prodotto.
L’idea di unire i servizi dei distributori alla tecnologia degli smartphone l’hanno avuta, infine, anche i giapponesi ma con tutt’altro scopo. In varie città del Giappone, infatti, le macchinette automatiche oltre a cibo e bevande offrono una connessione WiFi gratuita di 30 minuti a tutte le persone che si trovano in un raggio di 50 metri dal distributore stesso. Una volta connessi gli utenti vengono indirizzati sulla homepage di un sito che mostra loro informazioni e attrazioni locali. L’ obiettivo di Asahi, l’azienda produttrice, è infatti quello di rilanciare le attività e il turismo locali.

di M.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *