DIETRO LE QUINTE… DEI BUS

Dove vanno gli autobus a fine giornata? Chi li lava? Chi cambia loro le gomme? Amt, l’Azienda mobilità e trasporti di Genova, apre le porte ai bambini della città per svelare tutti i segreti del trasporto pubblico.
Si tratta del progetto didattico Giocabus, giunto quest’anno alla sua terza edizione. L’iniziativa si propone di interagire con il mondo della scuola per insegnare ai bambini l’importanza del trasporto pubblico come strumento per lo sviluppo della mobilità sostenibile a tutela dell’ambiente, per fare in modo che imparino ad avvalersi dei mezzi pubblici in modo costruttivo e sviluppino un senso di appartenenza e di rispetto per la propria città. Per l’anno scolastico 2009/2010 saranno coinvolte 35 classi elementari e 650 persone tra alunni e insegnanti, divisi nei diversi incontri che sono in programma da novembre a febbraio.
Il percorso pedagogico di Giocabus inizia a scuola con il kit didattico fornito dall’azienda alle insegnanti come spunto di lavoro e preparazione alla visita in Amt. La gita, rigorosamente in autobus, porta i bambini da scuola fino a uno dei due depositi della città, e da qui al Centro di controllo dei bus, dove osservare modellini di autobus, filobus e tram e chiacchierare con l’autista. Scopriranno così tutti gli aspetti storici e tecnici che hanno contribuito alla crescita e allo sviluppo del trasporto pubblico a Genova. Al termine del percorso, ci si ritrova tutti insieme per un grande gioco dell’oca che, per l’occasione, si snoda attraverso la rete del trasporto pubblico.
Tornati a scuola, i bambini avranno il compito di realizzare una vera e propria campagna pubblicitaria di sensibilizzazione all’utilizzo del mezzo pubblico. Attraverso disegni e messaggi creativi parteciperanno, con il loro prodotto, a un concorso di idee finale che premierà i primi classificati con la realizzazione della campagna su tutti i mezzi Amt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *