CAMPOGIOVANI 2010. PER UNA VACANZA DIVERSA

Torna anche quest’anno Campogiovani, il progetto che propone ai ragazzi tra i 14 e i 22 anni una vacanza all’insegna del divertimento, del volontariato e della difesa dell’ambiente. L’iniziativa, promossa dal ministero della Gioventù, offre ai partecipanti l’opportunità unica di vivere una settimana (o più) a contatto diretto con una delle istituzioni italiane che aderiscono al progetto: Vigili del fuoco, Guardia costiera, Marina militare, e da quest’anno anche la Croce Rossa italiana, attraverso la struttura giovanile dei Pionieri.
“Campogiovani – spiega il ministro della Gioventù Giorgia Meloni – vuol dire una settimana da protagonisti in difesa dell’ambiente, in aiuto alla popolazione, al servizio dell’Italia. Una settimana per apprendere nozioni utili, fare amicizia, conoscere persone straordinarie, scoprire attitudini e soddisfare la propria voglia di impegno civile. Sono contenta che i Pionieri della Croce rossa abbiamo deciso di partecipare al progetto, unendosi ai Vigili del Fuoco, alla Guardia Costiera e alla Marina Militare”.
Più precisamente, il programma del campo estivo dei Vigili del fuoco si propone di trasmettere la cultura della sicurezza e della prevenzione antincendio, con nozioni di primo soccorso, manovre ed esercitazioni; la Guardia costiera vuole far avvicinare i ragazzi alla tutela del mare, delle coste e dei parchi marini; la Marina militare prevede lo svolgimento di “Corsi velici estivi”; infine, i giovani della Croce Rossa Italiana proporranno percorsi di primo soccorso e di sensibilizzazione su temi di attualità.
La graduatoria è aperta sul sito web del progetto www.campogiovani.it. Il punteggio si basa su criteri di merito scolastico (i partecipanti devono frequentare istituti superiori o i primi anni di università) e, in caso di parità, verrà scelto lo studente con il reddito più basso. I corsi sono tutti gratuiti e hanno una durata minima settimanale, ma variano a seconda dell’istituzione presso cui si svolgono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *