ARTE SPAZZATURA

Anche la spazzatura può essere arte. L’Agenzia europea dell’ambiente (EEA) ha lanciato il Waste•smART, concorso per fotografi, videomaker e artisti europei. Tema: la spazzatura.

Il contest, aperto agli over 18, è diviso in tre categorie: fotografia, fumetto e cortometraggio, con 500 euro in palio per ciascuna tipologia, più un “premio giovani”, per i nati tra il 1989 e il 1995. L’EEA suggerisce qualche tema di riflessione come il cibo sprecato, le discariche, il materiale di costruzione abbandonato, la politica dei rifiuti, gli stili di vita “spreconi”, ma libero spazio è dato alla creatività.

L’Agenzia invita i partecipanti a leggere gli studi recenti sulla spazzatura in Europa, pubblicati sul sito, per trovare spunti e capire la portata del fenomeno. I dati riguardano la percentuale di rifiuti riciclati (circa il 60% in alcuni Paesi europei e quasi inesistente in altri), i benefici economici derivanti dalla raccolta differenziata, lo scambio di rifiuti tra i Paesi europei, l’impatto del packaging che produce spazzatura per 160 kg/cittadino , le emissioni di gas serra causate dai rifiuti, circa il 3% delle emissioni totali nella UE.

Ogni opera dovrà essere accompagnata da un breve testo. Il termine per l’invio è il 30 settembre 2013 alle 12 ora italiana.

In copertina rifiuti abbandonati dopo il mercato © Giampaolo Squarcina 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *