AFFASCINATI DALLA CARTA

Moda, arte e design eco-sostenibili per la mostra itinerante “Fashion Paper”.
L’esposizione, a Milano fino al 12 maggio per la prima di tre tappe, propone oggetti realizzati interamente in carta: dal vestito da sera creato con tovagliolini rossi al kimono giapponese realizzato assemblando migliaia di francobolli usati, dalla casacca confezionata con filtri da the alla collana in cartone nero creata con minuscoli moduli pretagliati e incastrati tra loro a formare un’architettura ampliabile a seconda dei gusti. Persino l’allestimento si compone di strutture in carta e cartone leggere, montabili, riutilizzabili e adattabili a ogni ambiente.
Il progetto vede coinvolti Comieco (Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) e gli studenti di alcune delle più importanti Accademie d’arte italiane (AFOLModa di Milano, Accademia di Belle Arti di Firenze, Accademia di Brera a Milano e Accademia Albertina di Torino). L’obiettivo di “Fashion Paper” è quello di portare alla luce in modo inedito e accattivante i temi dell’eco-sostenibilità, del recupero dei materiali a base cellulosica e della compatibilità ambientale cari a Comieco.
La mostra, inaugurata lo scorso 29 aprile a Palazzo Isimbardi di Milano, sarà a Firenze dal 21 maggio al 6 giugno, e a Torino dal 15 al 30 giugno. L’ingresso è libero, e una volta visitata l’esposizione gli spettatori possono votare sul web il loro oggetto preferito, al sito www.fashionpaper.it. I primi due classificati vinceranno un corso Fashion creativity o Fashion internet management presso la Afol di Milano. Marni sceglierà invece uno studente a cui proporre uno stage a progetto di 6 mesi presso il proprio Ufficio stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *