A TOKYO, SPAZIO E LUCE IN 31MQ

La mancanza di ampi spazi, soprattutto nelle città più popolate, costringe gli architetti a progettare abitazioni prive di linearità con le strutture che le circondano ma che si rivelano dei veri e propri modelli di ottimizzazione degli spazi.
E’ ciò che è successo nel quartiere Shinjuku di Tokyo dove, dalle richieste di una coppia giapponese di recuperare da un terreno di soli 45 mq situato ad un incrocio stretto tra i palazzi vicini, è sorta la "Reflection of Mineral House" progettata dall’Atelier Tekuto.
L’attenta rimozione di alcuni volumi e l’inclinazione e la rottura di alcune superfici hanno permesso la realizzazione di una casa scenografica della superficie di 31 mq,  inondata di luce e sviluppata su due piani collegati da una scala leggera in alluminio, e di un piccolo spazio antistante l’edificio adatto al parcheggio della propria auto.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *